7 dimore storiche per meeting ed eventi tra Milano, Monza e Pavia

Continua il nostro viaggio tra gli hotel congressuali e le location per eventi italiane. Questa settimana vi diamo 7 suggerimenti per gli organizzatori alla ricerca di dimore e location storiche per meeting ed eventi all’insegna dell’eleganza tra Milano, Monza e Pavia, tra Naviglio Grande, Adda e Ticino.

LE VILLE DI ROBECCO SUL NAVIGLIO

Nella zona ovest di Milano, non lontana dal confine con il Piemonte si erge la bellissima cittadina di Robecco sul Naviglio. Nel XVI secolo la nobiltà milanese scelse l’area di Robecco per acquistare terreni dove costruire le loro residenze in campagna.

Attraversata da un Naviglio nel pieno delle sue forze sulle cui sponde si sviluppano due dimore dal grande valore storico e allo stesso tempo ideali per l’organizzazione di meeting, eventi e cerimonie.

 

Antica dimora del Seicento, immersa nel verde del suo parco di 16 ettari e cintato su tre lati dalle antiche mura di origine romana, mentre le acque del Naviglio Grande fanno da barriera naturale sul lato Est. Questa è Villa Gromo di Ternengo. Per meeting, conferenze ed eventi dispone di ampio parcheggio per oltre 100 auto all’interno della proprietà, un giardino d’Inverno con ampie e luminose vetrate, che può contenere fino a 130 persone comodamente sedute in un unico spazio, splendide sale affrescate in grado di ospitare fino a 200 persone.

 

 

Sulla sponda destra del Naviglio Grande, a Robecco, all’altezza del ponticello pedonale, sorge Villa Gaia Gandini. La struttura deve il suo nome al fatto che venne adibita a corte di divertimenti da Ludovico il Moro. Il prospetto che si affaccia sul Naviglio è maestoso. Mirabile è l’interno, con ampi saloni che rivelano la successione delle epoche e degli stili. Quanto agli eventi questi i numeri della struttura: 40 parcheggi interni per autovetture, 6.000 mq di giardini e parchi, 1 corte da 250 posti seduti, 6 sale interne multifunzionali, 1 terrazza lungo il naviglio, 1 imbarcadero raggiungibile con il motoscafo

 

L’ABBAZIA DI MORIMONDO TRA MEDIOEVO E CHECCO ZALONE

 

Il borgo di Morimondo, zona sud ovest di Milano, a metà tra Milano e Pavia, è rimasto sostanzialmente lo stesso di quando nel medioevo fu originato dall’ordine dei Monaci Cistercensi, che lì pregavano e lavoravano.

Resa famosa dal film di Checco Zalone Cado dalle Nubi, gli spazi storici e suggestivi della chiesa abbaziale e dei locali monastici, per le loro caratteristiche architettoniche e acustiche, si prestano perfettamente per l’effettuazione di eventi straordinari. Gli antichi scriptorium, dove i monaci compilavano i codici, sono disponibili come sale conferenze ed espositive previo contatto con la segreteria.

Forte anche la tradizione culinaria. La produzione di birra fatta dei monaci rivive nei numerosi produttori di birra artigianale della zona. Diversi anche i ristoranti nel borgo. Segnaliamo Il Priore, Ristorante della Commenda e la Trattoria San Bernardo.

VILLA TRIVULZIO DI OMATE, GIOIELLO DELLA BRIANZA

A mezz’ora di macchina da Milano, zona nord est, in uno splendido parco di 24 ettari si trova Villa Trivulzio di Omate, gemma architettonica e residenza storica appartenente già dal Cinquecento ai Principi Trivulzio.

Attualmente la struttura congressuale di Villa Trivulzio di Omate comprende sette sale riunioni ricche di fascino e di preziosi arredi per una superficie complessiva di 400 mq che permette di accogliere dalle 30 alle 130 persone per sala.

VILLA E CASTELLO BORROMEO DI CASSANO SUL FIUME ADDA

 

In zona est, a metà strada tra Milano e Bergamo, sulle rive del fiume Adda si trovano Cassano e Villa Borromeo. Costruita a partire dalla metà de XVIII secolo, l’attuale mix classico e barocco che caratterizza la villa è figlio dei numerosi artisti e architetti che vi hanno lavorato, tra cui il Piermarini, a cui Ferdinando d’Asburgo affidò la progettazione della Villa Reale di Monza. L’ala est  della Villa ospita il centro congressi composto da due ampi saloni completamente attrezzati per convegni e conferenze. L’Auditorium  può ospitare fino a 400 persone con disposizione a platea, mentre la  Barchessa  può  accogliere  fino  a  300  ospiti.  Le stanze delle villa sono cornice ideale per ospitare cene aziendali e galà.

Sempre a Cassano, direttamente sulle rive del fiume d’Adda si erge il Castello Visconteo. Luogo di svaghi e di feste, il Castello fu voluto da Ottone Visconti, arcivescovo di Milano dal 1261 al 1295. Presidio militare, residenza provvisoria della Signoria, sede di rappresentanza, tribunale e anche prigione, fu dotata di un’imponente muraglia, che ancora oggi caratterizza in modo così evidente la fortezza. Dotato di 10 suite e 20 camere standard ospita location, è dotato tre grandi saloni affrescati e quattro sale con i pavimenti in cotto e il soffitto con le travature in legno idonee per meeting e congressi fino a 300 persone.

VILLA LITTA LAINATE, TRA FONTANE E NINFEI

 

Villa Borromeo Visconti Litta, villa di delizie in cui arte, storia e divertimento lasciano il visitatore incantato per la varietà di mosaici, statue, affreschi, fontane e giochi d’acqua. Il Ninfeo è luogo di grandissima suggestione e – proprio per la ricchezza di decorazioni e di spettacoli idraulici – è considerato l’esempio più importante e significativo del genere.

Le sale del piano terreno del palazzo settecentesco, tra loro comunicanti, possono contenere fino a 200 persone. La sala da pranzo o sala del Levati (da sola) può ospitare fino a 100 commensali ed è direttamente collegata al Teatro Naturale. I locali affrescati del palazzo cinquecentesco possono ospitare mostre ed esposizioni, mentre l’ampia ed elegante Sala della Musica, di recente restaurata, è l’ambiente ideale per concerti e convegni.

CASTELLO DI CHIGNOLO PO, LA VERSAILLES DELLA LOMBARDIA

Pavia è un gioiello nascosto. Il lungo Ticino, il Ponte Coperto, la basilica di San Pietro in ciel d’Oro che conserva la tomba di Sant’Agostino e ovviamente la Certosa di Pavia. Pavia città viva e universitaria.

A pochi chilometri nella città, tra le suggestive campagne del Po, si trova il Castello di Chignolo Po, ribattezzato per la sua bellezza la Versailles della Lombardia.La sua parte più antica è la torre, costruita come presidio sul Po e sulle vie di collegamento tra il nord Europa e l’Italia. Il Castello, edificato nel Duecento, fu trasformato nel Settecento in reggia principesca, attraverso una fantasiosa rielaborazione stilistica dell’edificio.

Oggi è location principesca per ospitare qualsiasi genere di meeting ed evento aziendale. All’interno anche un campo per gli appassionati di golf.

HOTEL MULINO GRANDE

 

Zona sud ovest di Milano, il Mulino Grande Hotel & Suites è un 4 stelle ricavato dal restauro di un antico mulino del cinquecento con 21 camere e suite, lounge bar, SPA e sale meeting che racchiudono design, gastronomia, benessere, sostenibilità, high-tech ed un attento recupero degli elementi del passato.

L’Hotel Mulino Grande è anche un Business Hotel e mette a disposizione della propria clientela 2 sale Meeting esclusive e riservate. Una sala da 50 posti e un’altra da 20, per presentazioni, incontri, per grandi e piccoli eventi aziendali o privati, in uno spazio polifunzionale corredato da arredi per videoconferenze, connessione internet WiFi e servizi office personalizzati.
Per i momenti di pausa è disponibile un coffee corner oppure speciali Business Lunch presso il Ristorante Magiono.

More 7 posts in Top 7 Location
Articolo consigliato
7 strutture ricettive scelte dalla community LGBT

Gli eventi pensati per un pubblico LGBT (Lesbian, Gay, Bisexual, Transgender) aumentano in maniera esponenziale e...