Ascolto, ispirazione e formazione esperenziale al Secretary Day

Lo scorso lunedi 28 maggio nell’area eventi di Magna Pars Event Space, a Milano in via Forcella, si sono aperte le porte al decimo Secretary Day.
Una sala gremita di partecipanti sorridenti ed entusiaste, tutte con il loro nome indicato e tutte molto attente agli speech dei numerosi ospiti.

L’appuntamento di Milano è un evento nazionale di formazione e networking dedicato alle Assistenti di Direzione organizzato da Secretary.it, la business community di supporto per oltre 10.000 assistenti. Questa edizione è stata dedicata all’evoluzione del ruolo: valore e competenze proprie dell’Assistente di Direzione come Business Partner dell’Azienda stessa.

Un’ intenso intervento di apertura quello della Ceo di Microsoft Silvia Candiani, accompagnata tra il pubblico dalla sua assistente Serena. Esponente anche di Valore B ed attenta ai temi della Leadership, coniugando il suo ruolo di Mamma di due bambini, Moglie ed ora anche Ceo.

Silvia Candiani ha introdotto proprio il tema della leadership al femminile e dell’aiuto che ogni Donna necessita di ricevere, per mettere a frutto le proprie competenze e sogni, in ogni ambito.

Ad esempio, grazie allo smart working, per organizzare al meglio i tempi da dedicare alla Famiglia ed alle Riunioni, al lavoro e al saper delegare in modo costruttivo. Alla base di tutto vige per lei il fatto che non ci sono limiti per raggiungere i propri sogni e ciascuno nel proprio ruolo può portare le sue competenze e dare beneficio all’azienda ed al lavoro.

Importante è il ruolo della tecnologia, a capo di Microsoft, Silvia ha riscontrato la necessità di tutti di trovare strumenti per dare il proprio massimo. “Il Software estende ed amplifica l’Intelligenza Artificiale, rende tutto più veloce e lo fa meglio. La tecnologia altresì è additiva al valore delle persone, non è sostituitiva” ha esortato Silvia Candiani in quasi chiusura del suo intervento “Il fattore TEMPO è il più scarso, tutti noi abbiamo bisogno di più tempo. L’intelligenza artificiale spesso automatizza alcuni compiti operativi e ci fa risparmiare tempo utile per altro”. Ad oggi in Italia purtroppo solo il 48,5 delle donne sono occupate in Italia e solo il 3% di esse sono Ceo, contro una media europea del 65,3% e con un pay gap del -35% confrontando quanto guadagna una Donna, nello stesso ruolo di un Uomo.

Uno dei pochi volti maschili di questo decimo Secretary Day è stato Massimiliano Pogliani, attuale Ceo di Illy Caffè Spa, azienda nata a Trieste e nota in tutto il mondo dal 1933 per l’ottimo caffè. Con questo intervento si è sviluppato il tema del valore e l’evoluzione di un ruolo, quello dell’assistente di direzione, non più marginale, ma al centro dell’azienda e fondamentale per tutti. A questa figura sono legate le 3 H ossia hands, head ed heart, come mani per lavorare, testa per organizzare tutto al meglio e tanto cuore, elementi necessari a questo mestiere, ma pensiamo anche a molti altri. Massimiliano ha quindi indicato il ruolo dell’assistente, prendendo come esempio la “sua” Barbara, presente in sala e che ha salutato ed abbracciato a fine intervento, come una Torre di Controllo. Fondamentale per far partire ogni aereo, per ogni arrivo o cambio di orario, per ogni movimento o attività dell’azienda e ricca di soft ed hard skills. Quali fiducia e trasparenza, rispetto ed umiltà, equilibrio e flessibilità, proattività e resilienza, anche nei momenti di forte stress che capitano spesso nelle aziende.

Ha esordito invece con il noto claim: “Think Digital and Shake Hands”, Andrea Albanese fondatore di WMM e SMM, i Social Media Days che ci sono stati da poco a Milano al MiCo. Per affrontare il tema delle competenze digitali di ogni Assistente di Direzione. Avere competenze digitali non è più solo lavorare o usare bene i social networks, ma bensì avere competenze legate al mondo digitale, per generare flussi di cassa positivi e share of voice, anche nell’azienda stessa.

La mattinata si è conclusa con la Tavola Rotonda legata all’Assistente… fare carriera è possibile! Con interventi di Filippo Poletti (SMM di Fiera Milano Media), Serena Chiama (Internal Communication di Sky Italia), Giuliana Girino (SMM per Jeep e Digital Marketing FCA), Francesco Minutola (PA to MD&Marketing Manager AB MAURI), ed Eliana Torretta (Marketing&Communication Manager di CHUBB). Al pomeriggio poi il workshop con tutte le assistenti per parlare del futuro del ruolo ed il premio Assistende dell’Anno 2018. Ma noi non siamo riusciti a partecipare perché come dicono in molti, il tempo è il vero lusso ed il nostro era purtroppo terminato.

Articolo consigliato
7 strutture ricettive scelte dalla community LGBT

Gli eventi pensati per un pubblico LGBT (Lesbian, Gay, Bisexual, Transgender) aumentano in maniera esponenziale e...