Capo Verde, stop al visto d’ingresso dall’area Schengen

La Repubblica di Capo Verde, arcipelago di origine vulcanica sulla costa occidentale dell’Africa, ha abolito dal 2019 il visto di ingresso per i cittadini provenienti dai Paesi dell’area Schengen, oltre che da Gran Bretagna, Irlanda, Croazia, Cipro, Bulgaria e Romania.

Contestualmente è stata introdotta, per l’ingresso a Capo Verde, una nuova tassa di sicurezza aeroportuale (TSA) di € 31 per persona adulta e bambini da 2 anni compiuti per tutti gli arrivi internazionali. (infant non sono invece assoggettati al pagamento)

Lo comunica il tour operator Caboverdetime, specializzato sulla destinazione, che per i propri clienti ha deciso di occuparsi di svolgere anticipatamente le procedure di ingresso e pre-pagare la TSA per velocizzare le operazioni.

Le nuove procedure previste con l’entrata in vigore della TSA richiedono infatti che tutti i clienti in arrivo a Capoverde si pre-registrino sul sito www.ease.gov.cv, ad eccezione di quelli per i quali la procedura di pagamento TSA viene svolta tramite Tour Operator.

Tutti coloro che invece acquistano il “solo volo” dovranno pre registrarsi in maniera autonoma, indicando, sotto la propria responsabilità, tutti i dati richiesti. I clienti potranno poi, a chiusura della registrazione, decidere se pre-pagare l’importo della TSA con carta di credito direttamente sul sito oppure pagare la stessa in aeroporto all’arrivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *