Il Grand hotel di Rimini festeggia i 110 anni di fascino italiano

Il Grand Hotel di Rimini compie 110 anni e li festeggia il 26 giugno prossimo: la Terrazza del Grand Hotel di Rimini sarà la splendida scenografia dell’“Ouverture de la Terrasse d’été” dove 10 Chef internazionali saranno guidati dalla regia dell’executive chef del Grand Hotel di Rimini, Claudio di Bernardo, per la spettacolare inaugurazione del Gran Buffet Estivo sulla terrazza.

Si tratta di Paolo Bissaro della Canonica, di Daniele Succi dell’I-Suite, di Silver Succi di Quartopiano, di Fabio Rossi di Rigni. Con loro ci saranno inoltre: Omar Casali chef del Marè, Mariano Guardinelli di Abocar, Enrico Croatti dell’Orobianco, Riccardo Agostini de Il Piastrino e Paolo Raschi del ristorante Guido.

Ognuno di loro cucinerà dal vivo il proprio piatto in dieci postazioni per uno spettacolo visivo e del gusto, con degustazione di prelibatezze.

L’evento, unico nel suo genere, vuole riportare sulla terrazza più famosa del mondo, celebrata in Amarcord film di Federico Fellini del 1973, che ha reso il Grand Hotel di Rimini icona planetaria, un’atmosfera da Belle Époque.

Inoltre sulla terrazza sarà allestito il buffet dei dolci, il carretto dei gelati e la cascata della frutta.

IL GRANDE ANNIVERSARIO

Luglio sarà il mese del “grande anniversario”, con due giornate dedicate alla celebrazione del compleanno, Martedì 3 e Giovedì 5 luglio. Partiamo da questa seconda data, la più importante e solenne di tutte e anteprima della lunga Notte Rosa. Sarà una notte magica, in abito da sera, sulla terrazza, per rievocare i fasti e il turismo dell’alta società degli anni Venti, della Belle Époque e di quel periodo affascinante che seguì immediatamente l’inaugurazione, avvenuta nel luglio del 1908. Allora era il “Comitato dei festeggiamenti” guidato dal cavaliere Camillo Duprè, già sindaco di Rimini, ad animare la terrazza più famosa e chic d’Europa, oggi è una rassegna di eventi aperti all’intera città per rendere questo evento unico, con momenti da sogno, indimenticabili.

Martedì 3 luglio verrà invece presentato il volume dedicato alla storia di questo Hotel unico al mondo, mito, sogno, monumento nazionale dal 1994. Sono questi alcuni dei temi trattati dal libro “GRAND HOTEL: RIMINI IL MITO. Dall’Ostenda d’Italia al simbolo dell’hôtellerie futura” curato da Letizia Magnani ed edito da Minerva edizioni.

Nel libro il ritratto di Antonio Batani (per tutti Tonino), il re degli albergatori, si staglia con forza, assieme a quelli di Pietro Arpesella e di Federico Fellini. A far da contorno ci sono i volti, celebri, di viaggiatori come Gabriele D’annunzio ad Eleonora Duse, Lady D, il re Faruk e Vasco, ma anche i profili dei maître, dei direttori d’albergo, degli uomini e delle donne che, con il loro lavoro hanno contribuito a costruire il mito della vacanza. Il viaggio della distinzione, l’esperienza del lusso fanno essi stessi parte della narrazione, come se il Grand Hotel e Rimini stessa fossero l’incarnazione di quel sogno felliniano che ancora fa innamorare il mondo.

More 170 posts in Formazione ed Eventi
Articolo consigliato
Turismo Torino protagonista del turismo urbano a Valladolid

Dal 15 al 16 ottobre a Valladolid (Spagna) si tiene l’evento internazionale “Creating Innovative Tourism Experiences”,...