Il Trentino Mice Convention Bureau punta sugli incentive per attirare opportunità di business

Il turismo congressuale rappresenta un comparto importante dell’economia italiana e mondiale, tanto da aver contribuito significativamente allo sviluppo delle economie locali compensando le flessioni della domanda nei segmenti maturi dell’offerta turistica.

L’opportunità di business di qualità, rappresentata da questo segmento, può essere colta anche dal Trentino, la cui offerta turistica ben si presta a questa tipologia di clientela che ha esigenze e aspettative di qualità ma anche una capacità di spesa molto alta, fino a 3 volte superiore al turista leisure. Ecco perchè nel 2014 Trentino Marketing e Riva del Garda Fierecongressi  hanno fondato il Convention Bureau per attrarre ed ospitare congressi medico scientifici, eventi aziendali come meeting, convention, viaggi di incentivazione e molto altro.

Il Trentino MICE Convention Bureau, che ora conta oltre 130 aziende aderenti al progetto, si presenta oggi sul mercato internazionale con una rinnovata veste comunicativa con il sito www.trentinocb.it e con un nuovi prodotti specifici per la domanda corporate: incentive travel e venue per business meeting.

Le opportunità di questo segmento turistico e di come attirarlo saranno illustrate mercoledì 20 giugno alle ore 14.30 al Grand Hotel Trento con Annamaria Ruffini, Presidente mondiale di SITE Society for Incentive Travel Excellence, organizzazione che riunisce le più importanti agenzie incentive house a livello globale. Si parlerà dell’importanza della parte esperienziale ed emozionale indispensabile nei viaggi di incentivazione con Roberto di Giovan Paolo, docente universitario e consulente di comunicazione strategica. Interverranno inoltre Michele Dallapiccola, Assessore all’agricoltura, foreste, turismo e promozione, caccia e pesca della Provincia Autonoma di Trento e il Direttore Generale di Riva del Garda Fierecongressi Giovanni Laezza.