Innovazione digitale. Turismo avanti rispetto ad altri settori?

La prossima settimana vedrà Milano protagonista dell’industria 4.0 con il Forum dell’Economia Digitale in programma al MiCo il 22 marzo prossimo e che vedrà moderatore la web star Marco Montemagno.

Il turismo una volta tanto pare più avanti rispetto ad altri settori anche se il ricorso a tecnologie digitali in particolari chatbot e piattaforme incubatrici di startup vengono sempre più utilizzate dagli operatori del settore alberghiero e viaggi per migliorare la customer experience e per scavalcare le OTA raggiungendo sempre più ampie fette di pubblico.

La scorsa settimana abbiamo assistito alla testimonianza riportata da Alessandro Seghi al Microsoft Forum, dove il Direttore commerciale di Alpitour ha sottolineato l’importanza per il loro reparto vendita di essersi avvalso della collaborazione di giovani piattaforme dedicate a particolari segmenti di mercato, legate all’incubatore di startup grow IT up che ha tra i soci fondatori la stessa Microsoft e Fondazione Cariplo.

Altra startup che opera nel settore della comunicazione digitale e big data analytics per il mondo del turismo, utilizzata tra l’altro da catene alberghiere, enti di promozione turistica regionali e dallo stesso Ministero del Turismo è Travel Appeal. Partecipata da H-Farm, e cresciuta nell’ambito di UniCredit4Tourism, si è garantita un finanziamento da 720 mila euro che le consentirà di sviluppare ulteriormente il sistema di Intelligenza Artificiale che, attraverso l’uso dei Big Data, consente alle realtà turistiche di semplificare l’interazione con i clienti, per esempio attraverso i chatbot.

Da tenere sotto osservazione anche WeChat che nel corso dell’Osservatorio sul Mobile Payment organizzato dal Politecnico di Milano, ha presentato numeri impressionanti: 1 milione di transazioni economiche al minuto, oltre 11 milioni di account aziendali registrati. E se WhatsApp sta discutendo su come inserire la pubblicità nel proprio sistema di messaggistica gratuita senza inondare i suoi utenti, WeChat sta cercando di conquistare il mercato europeo forte del potere d’acquisto dei sui utilizzatori.

Per rispondere alla domanda del titolo sì, il turismo è sicuramente avanti rispetto ad altri settori, ma la battaglia per rimanere al passo coi tempi è solo all’inizio.

 

More 476 posts in In primo piano
Articolo consigliato
B&B Hotels apre a Fiumicino la 34 struttura italiana

Una grande festa alla presenza delle istituzioni locali e di tanti personaggi romani ha siglato...