Come lavorare in un ambiente 4.0: appuntamento il 13 novembre a Roma

Come muoversi in ambiente 4.0: se ne parla il 13 novembre a Roma all’evento Secretary Job.

“4.0 è prima di tutto un approccio-culturale metodologico con cui si costruiscono e si mantengono in equilibrio gli ecosistemi organizzativi” – dice Olimpia Ponno, consulente aziendale, trainer & coach, che sull’argomento sta scrivendo un libro “per essere, sentirsi #biodiversi”.

Ponno cura l’evento che si terrà a Roma al Grand Hotel Beverly Hills durante la giornata di Secretary Job dal tema Lavorare in modalità Personal Assistant 4.0, con la partecipazione di Cristina Serafini, ex Assistente di direzione e ora HR & Communication Consultant.

La formazione indaga su scenari, strumenti, nuovi modelli professionali, impatti, soluzioni in azienda, evidenziando i vantaggi di lavorare e comunicare con approccio, metodo e cultura 4.0 per le assistenti di direzione.

Ponno modererà anche la Tavola rotonda in cui saranno analizzati gli scenari con i panelist – Valter delle Donne, Giornalista Il Secolo d’Italia, Angese Iacoangeli, Avvocato Partner Studio Reali Sgamma e Associati, Cristiana Monina, Coach velista, fondatrice Cristiana Monina Nautical Events, Andrea Pizzzicaroli, Autore de Il Manager della Formazione e Presidente Istituto Nazionale Terzo Millennio, e Cristina Serafini – dando risposte ed esempi pratici di come muoversi in ambiente 4.0 e andando a verificare quali sono i soft skill, prima ancora che gli hard, necessari e indispensabili per sintonizzarsi e comunicare sulla frequenza 4.0.

Olimpia Ponno ha anche istituito on collaborazione con Secretary.it, un percorso intitolato “Personal Assistant & Management 4.0 Business Development, Networking and Mentoring Program” coinvolgendo Cristina Serafini.

Sul sito di Secretary.it dedicato all’argomento si legge che “il sistema azienda vive ogni giorno rapidi cambiamenti in ambiente V.U.C.A. (Volatilità, Incertezza, Complessità, Ambiguità), che richiede all’assistente di direzione di acquisire competenze non solo tecniche ma soprattutto sociali, relazionali per essere sempre più responsabili, proattive e decision maker, contribuendo, al fianco del top management, a raggiungere risultati di business in tempi veloci e ad ampliare la rete di contatti e relazioni dentro e fuori l’azienda trasformando il loro ruolo da esecutivo a proattivo.

Il percorso di formazione mira prevalentemente a considerare l’azienda, i suoi dipartimenti e le filiali nazionali e internazionali come un unico ecosistema in cui, a partire dall’assistente di direzione, ogni persona influisce sulla conservazione, sopravvivenza, lo sviluppo, l’evoluzione e il rinnovamento della cultura aziendale, di cui fanno parte integrante le Personal Assistant, spesso tenute isolate e non integrate nel micro-macrocosmo aziendale. Il progetto è applicabile alle diverse tipologie di realtà aziendali: dalle PMI alle aziende di grandi dimensioni e multinazionali ed è personalizzabile in base alle esigenze”.

Per saperne di più leggete sul blog di Secretary l’articolo sull’ecosistema organizzativo di Olimpia Ponno e quello di Cristina Serafini sulla professione Assistenti di Direzione.

More 21 posts in Formazione ed Eventi
Articolo consigliato
Singapore
Singapore punta tutto sugli eventi business

Singapore punta la propria strategia turistica su eventi business di portata internazionale: dai congressi mondiali...