MiCo sceglie i display LG Business Solutions

La volontà di MiCo, centro congressuale internazionale gestito dal Gruppo Fiera Milano, di spingersi sempre più in là nel perfezionare un’offerta di accoglienza già all’avanguardia si è concretizzata nella scelta delle soluzioni tecnologiche della divisione Business Solutions di LG Electronics.

L’installazione di 165 display LG tra monitor signage Full HD, Ultra Stretch e Touch, insieme alle soluzioni Video Wall, ha contribuito a migliorare l’esperienza visiva degli ospiti di MiCo, rendendo la struttura più performante e permettendole di fare un ulteriore passo in avanti nel settore dell’industria congressuale.

“Lavoriamo in un contesto competitivo che richiede standard elevatissimi” ha dichiarato Fabrizio Conte, Head of Marketing & Communication di Fiera Milano Congressi, società del Gruppo Fiera Milano. “Per questo la nostra sfida è quella di poter offrire ai nostri ospiti internazionali esperienze uniche, in un ambiente funzionale, accogliente e dotato di tecnologie all’avanguardia. LG è un’azienda leader a livello globale, capace di offrire soluzioni innovative grazie a una gamma di prodotti di ottima fattura ed esteticamente piacevoli”.

“Prima avevamo sistemi di informazione e di segnaletica tradizionali, era necessario un approccio più moderno”, ha aggiunto Fabio Martucci, A/V Technical Department Manager di Fiera Milano Congressi. “Una delle sfide che LG Electronics ha dovuto affrontare in uno spazio dedicato ai grandi eventi e soggetto ad un flusso continuo di persone come il nostro è la dinamicità dei contenuti e l’adattabilità agli ambienti, senza dimenticare l’importanza della qualità delle immagini. Grazie alle soluzioni LG e alla collaborazione con Prase Media Technologies, distributore per l’Italia, abbiamo trovato il giusto connubio tra versatilità ed efficienza. I sistemi by LG sono compatibili con il software che utilizziamo, TriplePlay, quindi sono anche pratici da implementare, anche in una struttura complessa e variegata come MiCo.”

In un contesto del genere non possono mancare le innovative soluzioni Ultra Stretch di LG. Grazie alla possibilità di installazione sia in orizzontale che in verticale, questi monitor si adattano perfettamente a grandi ambienti ad alto passaggio, come quelli di MiCo dedicati all’accoglienza, e alle tante necessità che può avere uno spazio congressuale: permettono, infatti, di restituire esperienze di visione chiare, immersive e di impatto, consentendo anche l’elaborazione di immagini e video senza uso di ulteriori programmi di editing e la divisione degli schermi in 4 parti. I modelli Ultra Stretch all’interno di MiCo sono di due serie e due formati differenti: 8 Monitor Signage da 86” con un innovativo formato 58:9 e 700nit di luminosità, della serie BH7C, e 9 da 88”, della serie BH7D, il top di gamma degli Ultra Stretch LG, con una straordinaria risoluzione, 3840×1080, e formato da 32:9, l’ideale per la segnaletica interna. Questi monitor ridefiniscono il concetto di funzionalità nell’ambito del digital signage e permettono una modalità di comunicazione estremamente efficace e flessibile.

I modelli installati all’interno degli spazi non si limitano agli Ultra Stretch, le installazioni sono tante e diverse l’una dall’altra, tutte rispondenti alle specifiche esigenze degli ambienti che le ospitano: è possibile trovare, ad esempio, 20 Monitor signage FULL HD della serie SM3B da 22” e 111 della serie SM5KD con vari tagli (da 65”, 55”, 43” e 32”), ma anche 12 Video Wall della serie LV75D da 55” e 5 Monitor Signage della serie TC3D Touch da 55”, Full HD, dotati della tecnologia “touch” by LG.

Tra i principali vantaggi derivati dall’installazione delle soluzioni LG all’interno di MiCo ci sono la possibilità di riprodurre tanti contenuti e servizi extra aggiornati in tempo reale e utili per i visitatori (dal meteo alle mappe, dalle news allo stato dei taxi, dallo streaming ai contenuti promozionali) insieme all’ampliamento dell’offerta rivolta ai clienti dal punto di vista della dotazione tecnologica e all’approccio eco-friendly, che predilige il risparmio energetico e punta sul digitale per avere un impatto ridotto sull’ambiente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *