Missione in Cina per il Convention Bureau Roma e Lazio

Il Convention Bureau Roma e Lazio (Cbrel) è dal 12 novembre in Cina grazie al contributo del Ministero dello Sviluppo Economico.
La missione, in collaborazione con ICE e ENIT, si inserisce nel più ampio programma di supporto alle politiche di attrazione delle attività di turismo congressuale ed eventi che, in occasione dell’Anno del Turismo Europa-Cina 2018, vedrà il Convention Bureau Roma e Lazio protagonista di un fitto calendario di eventi, incontri istituzionali e b2b, workshop e occasioni di networking a sostegno della promozione dell’offerta congressuale della destinazione.

I lavori del Cbrel, rappresentato dal Vice Presidente Stefano Fiori, sono iniziati a Pechino e toccheranno fino al 22 novembre altre tre importanti città: Shanghai, Guangzhou, e Xi’An con il roadshow “Rome: the gateway to your business” organizzato da CBReL e Aeroporti di Roma per presentare i nuovi servizi messi a disposizione per migliorare l’accoglienza del turista cinese in Italia, davanti ad una platea di decine di buyer Mice delle più importanti aziende cinesi.

CBReL siglerà anche un Memorandum of Understanding con CTA – China Tourism Academy, ente del Ministero della Cultura e del Turismo Cinese preposto alle politiche di sviluppo outbound cinese, promuovendo iniziative congiunte per migliorare gli standard di accoglienza per il turismo cinese d’affari tra Roma e Lazio e la Cina.

Il 16 novembre, inoltre, aprirà i battenti a Shanghai CITM – China International Travel Mart, una delle più importanti fiere internazionali cinesi dedicate al turismo. Convention Bureau Roma e Lazio sarà presente all’interno dello stand istituzionale di Enit e parteciperà agli incontri e alle occasioni di confronto organizzate con buyer e top client per rafforzare l’immagine della Meeting Industry della destinazione.

Dopo Shanghai, la delegazione farà tappa a Guangzhou (Canton, il capoluogo della provincia del Guangdong, sulla costa meridionale della Cina continentale) e a Xi’An (una delle più sviluppate città della Cina nord-occidentale, famosa per il suo Esercito di Terracotta) partecipando ai due workshop promossi e organizzati da ENIT.

Spiega Stefano Fiori, vicepresidente del Convention Bureau Roma e Lazio: “La Cina rappresenta oggi un mercato di grande interesse per la Meeting Industry italiana e siamo felici di poter mostrare le incredibili opportunità dell’offerta congressuale del Lazio e di Roma, una delle destinazioni più desiderate al mondo. Oltre a promuovere e aggregare la filiera Mice del territorio, il Convention Bureau di Roma e del Lazio sta, oggi, concentrando i suoi impegni sulla creazione di un portale innovativo, destinato alla promo-commercializzazione dell’offerta congressuale della destinazione”.