Missione in Cina per Sicindustria e Sicilia Convention Bureau

SI è concluso con successo il primo appuntamento nell’agenda della missione di Sicindustria/Enterprise Europe Network per la promozione della Sicilia turistica ed agroalimentare nel mercato cinese in occasione dell’Anno del Turismo Europa-Cina.
Pechino, Chengdu e Shangai: queste le tre metropoli cinesi che sono state dal 3 a 7 settembre scorso tappe di una intensa maratona commerciale che ha visto protagonisti Sicilia Convention & Visitors Bureau e due agenzie e T.O. siciliane: Just Sicily e Sole Blu Eventi.

Oltre 20 gli operatori cinesi incontrati dalle aziende siciliane nei sales blitz organizzati in collaborazione con NeedItaly, azienda specializzata nel trading italo-cinese rappresentata da Andrea Agazzani. ENIT Pechino, EU SME Center ed EUPIC Center, oltre alla Camera di Commercio Italiana in Cina e all’ICE: queste le realtà istituzionali incontrate durante le giornate di lavori.  A completamento di un’agenda fitta di appuntamenti, la delegazione siciliana ha avuto modo di prendere parte all’incontro “La Strategia del nuovo governo italiano per il rilancio dell’economia. Il caso della Task Force Cina”, presieduto da Michele Geraci, sottosegretario all’economia affidatario del coordinamento della task force Italia-Cina.

Giada Platania, Sicindustria/EEN, ha dichiarato: “Questa missione fa parte di un percorso avviato da Sicindustria/EEN da oltre cinque anni, con l’obiettivo di supportare le imprese nell’apertura al mercato cinese. In particolare, il comparto turistico rappresenta uno straordinario bacino di opportunità, considerata la crescita esponenziale dei viaggiatori asiatici verso l’Europa. Tra l’altro, in Cina possiamo contare sui nostri partner strategici di Enterprise Europe Network, come EU SME Centre ed EUPIC, che hanno la forza di dialogare con i maggiori player istituzionali ed economici”.

Seppur alla sua prima edizione, importante la partecipazione della delegazione siciliana al TTM di Chengdu dove è stato possibile creare importanti momenti di networking e nuove opportunità di business. Alla tre giorni hanno preso parte attiva Sicindustria, con uno stand in rappresentanza dei propri soci, e la Regione Siciliana, con uno spazio allestito all’interno dello stand Enit presieduto dall’assessore regionale al turismo Sandro Pappalardo e da due suoi funzionari.

Daniela Marino, Direttore Operativo Sicilia Convention & Visitors Bureau, ha commentato: “La missione appena conclusasi ci ha illuminato sulle opportunità che la Cina offre per il nostro sviluppo turistico e sulle nostre criticità ancora da superare, ma ci ha dato anche la certezza che la destinazione è oggi pronta per accogliere il viaggiatore cinese”. – continua la Marino – “L’appeal della nostra destinazione risiede nella novità e nel carattere di esclusività che assume agli occhi dell’operatore cinese. Interpreti di lingua cinese, adeguati standard per la ricettività siciliana alle colazioni o nell’allestimento delle camere, personale preparato per comunicare in lingua cinese e possibilità di essere costantemente connessi per condividere in tempo reale l’esperienza vissuta sono le chiavi che apriranno le porte di un mercato dall’enorme potenziale”.

Dal 16 al 24 settembre, in occasione della XIII Business and Technology Fair e della XVII Western China Fair, dove quest’anno l’Italia è ospite d’onore, avrà luogo il secondo capitolo della missione cinese di Sicindustria/EEN con focus su agroalimentare, green economy e turismo.

More 205 posts in Mice e Business Travel
Articolo consigliato
Italo: in Prima nuove sedute in pelle

Nuovo look per l’ambiente Prima degli Italo AGV 575: entro fine anno i treni avranno...