Tre nuovi soci in Ehma Italian chapter

L’ultima riunione milanese dell’Italian chapter di Ehma,  l’associazione europea dei manager di hotel, si è concentrata sul miglioramento delle capacità professionali dei soci con il coach Stefano Santori che ha spiegato le più recenti applicazioni delle neuroscienze al mondo del business, della digital communication e dello sviluppo personale.

L’evento, andato in scena al Westin palace nell’ultimo weekend di giugno, è iniziato con la discussione condotta dal Delegato Nazionale Ezio A. Indiani, Direttore Generale dell’Hotel Principe di Savoia di Milano, sui vari punti dell’agenda istituzionale e la presentazione di tre nuovi soci: Alain Bullo, Hotel London Palace Venezia; Paola Caciolli, Helvetia & Bristol Firenze e Grand Hotel Continental Siena; Domenico Ieva, Hotel Pulitzer Roma.

Si è fatto poi il punto sui progetti attivi del capitolo italiano: “Mentor me”, in cui 19 soci General Manager fanno da mentori ad altrettanti promettenti dipendenti di aziende alberghiere; la certificazione della professione di direttore d’albergo che si prevede diventi a breve un progetto europeo, e il progetto “La Filosofia dell’Accoglienza” che ha visto attuarsi invece negli scorsi mesi una serie di incontri tra soci EHMA e gli allievi di varie scuole alberghiere italiane.

A conclusione della sessione, Hoist Group e SIA Hospitality Design, partner italiani di EHMA, hanno riferito le novità delle loro attività. Presenti anche gli altri partner ufficiali: il Gruppo Pedersoli, La Bottega, De Cecco, Amoretti, Iniziative Venete, Tirso e i partner presenti alla riunione estiva: Lavazza, Casale del Giglio e Franciacorta. La riunione è stata seguita da un delizioso lunch a cura dell’Executive Chef Augusto Tombolato presso la Sala Giardino del Westin Palace.

Dal punto di vista sociale, i numerosi partecipanti sono stati accolti all’Excelsior Hotel Gallia, la cui terrazza è stata lo scenario della meravigliosa serata di benvenuto con la collaborazione dei Fratelli Cerea “Da Vittorio”. Una visita guidata dell’avveniristico quartiere di Porta Nuova, nel centro di Milano, con i suoi bellissimi grattacieli, tra cui spiccano le due famose torri residenziali dette “bosco verticale”, è stata seguita dall’esperienza unica di una passeggiata tra le guglie del Duomo, che ha regalato ai partecipanti il ricordo di un’impagabile vista sulla città.

Grande successo ha riscosso la cena al nuovo Ristorante Cracco nella Galleria Vittorio Emanuele, dove la raffinatezza del menu si è abbinata all’eleganza degli ambienti e alla vista stupenda dell’interno sfarzosamente decorato della Galleria dal lungo balcone al quarto piano. La riunione si è conclusa con il brunch in terrazza al ME Milan Il Duca domenica 1° luglio, un’esperienza incredibile e divertente in una location unica e all’avanguardia.

 

More 243 posts in Mice e Business Travel
Articolo consigliato
Pochi voli e tariffe troppo alte: l’Osservatorio congressuale siciliano lancia l’allarme

In occasione della VII Masterclass del Sicilia Convention & Visitor Bureau, tenuta al Saracen Sands...