Vacanze 2019: masserie, natura e benessere trainano la Puglia

Il sensibile aumento dei turisti, sia italiani sia esteri, che negli ultimi anni hanno scelto la Puglia per le proprie vacanze estive non è certo una novità, ma per il 2019 è atteso un vero e proprio boom in questa regione anche per quanto riguarda i weekend e le mini holiday.

Secondo i dati raccolti da Weekendesk.it, portale leader nei soggiorni brevi tematici, è, infatti, proprio la Puglia la regione che fa segnare il maggiore incremento di prenotazioni per mini vacanze nei prossimi mesi estivi, con un sorprendente +67% rispetto al 2018.

In base alla stessa indagine e a un campione di 630 turisti che hanno già prenotato un pacchetto per una vacanza di pochi giorni in Puglia per l’estate 2019, non sono solo le bellezze naturali della regione e le opportunità di svago ad averli orientati su questa scelta, ma anche la varietà di strutture ricettive. Sebbene gli hotel a 4 e 3 stelle rappresentino ancora la tipologia di struttura più diffusa (80%), non mancano opzioni originali come il soggiorno in un tipico trullo o in un’autentica masseria (15%) nella campagna pugliese a stretto contatto con la natura.

Per quanto riguarda le mete più richieste per il pernottamento, è il Salento a dominare la Top10, dal momento che le prime tre località, con Otranto in testa, seguito dalla zona di Acaya e poi Tricase, si trovano tutte in questa penisola. La classifica prosegue poi con Conversano, Porto Cesareo, Noicattaro, Lecce, S. Maria di Leuca, Torresanta Sabina e Manfredonia, a dimostrazione di come la possibilità di un alloggio suggestivo e immerso nel verde, con SPA o area benessere possa in alcuni casi portare a preferire una sistemazione qualche chilometro dalla costa.

Considerando che le prime cinque province di provenienza sono Roma, Milano, Bologna, Napoli e Firenze, si deduce come i viaggiatori che prenotano una mini vacanza in Puglia non si preoccupano di affrontare un viaggio piuttosto lungo, e, infatti, decidono di soggiornarvi in media per quattro notti, in modo da non dover ripartire a breve distanza dall’arrivo.

Per quanto riguarda il budget, includendo l’alloggio, la colazione e un’attività, la spesa si attesta in media sui 400 euro per due persone, tenendo naturalmente escluso il trasporto, il cui costo può variare notevolmente in base al mezzo scelto e alla distanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *