White paper: come far vivere la destinazione come un’esperienza unica

In che modo le Destination Management Companies, agenzie specializzate nell’organizzazione di eventi in una specifica destinazione,  possono creare valore per i clienti nel contesto attuale? Quali sono i trend nel DMC per il 2019? Come riuscire a tenere insieme idee originali, esperienze memorabili, identità e obiettivi del cliente e ottimizzazione del budget? Queste sono alcune delle domande poste nel White Paper pubblicato oggi da AIM Group International – società specializzata in congressi, eventi e destination management – dal titolo “How to create a truly unique destination experience. The latest DMC trends”.

Il White Paper è firmato dall’esperto in DMC Bob Novak, Head Corporate & DMC Department della sede di Praga di AIM Group International, che condivide alcuni suggerimenti  su come gestire un lavoro  in continua evoluzione.

“È chiaro che al giorno d’oggi il ruolo dei DMC sta evolvendo. Con pochi click,  è possibile prenotare un alloggio, organizzare i trasporti, scegliere un ristorante o trovare idee per eventi coinvolgenti. I DMC quindi non sono più necessari? No, non è affatto così” sottolinea in apertura Bob Novak.

Qual è il compito dei DMC?

Il ruolo del DMC è, in definitiva, offrire un’esperienza di destinazione personalizzata per ogni specifico progetto e cliente. I motivi per avvalersi dei servizi di un DMC locale sono numerosi. Lavorare con un DMC consente infatti di ottenere un ROI (Return On Investment) più elevato e una migliore qualità complessiva degli eventi.
Nel White Paper vengono presentati alcuni esempi e indicate otto importanti ragioni per cui i clienti possono beneficiare dei servizi di un DMC, dall’ottimizzazione del tempo alla mitigazione dei rischi, dai vantaggi economici alla semplificazione nella gestione finanziaria e contabile, fino alla capacità di coinvolgere i partecipanti in esperienze davvero originali ed esclusive.

I trend emergenti nell’organizzazione di eventi nel 2019

L’organizzazione di eventi è in continua evoluzione, influenzata dalle nuove tecnologie, dai cambiamenti sociali, dalle nuove offerte di mercato, etc. Il White paper mette in evidenza quindi le tendenze più influenti nell’organizzazione di eventi per il 2019, che sono:

  • Progetti di CSR e con le comunità locali.
  • Esperienze su misura e con un significato, un collegamento diretto con il cliente o la comunità locale.
  • Destinazioni emergenti o location originali.
  • Maggiore coinvolgimento dei partecipanti attraverso i social media.
  • Cibo etico, biologico, sano, a km zero.
  • Tempi di programmazione sempre più brevi e flessibilità.

«I consulenti DMC sono esperti in comunicazione, organizzazione di eventi, gestione viaggi e logistica, pianificazione finanziaria, negoziazione, problem solving, assistenza e consulenza ai clienti, ricerca di location, intrattenimento, cultura e tradizioni locali, pubbliche relazioni istituzionali, ecc. È un lavoro complesso? Sì, e lo amiamo così!» conclude Novak.

Il white paper completo può essere scaricato in pdf a questo link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *