Dopo due settimane di gare mozzafiato, che hanno saputo regalare forti emozioni e hanno entusiasmato tutti gli amanti dello sci, i 46^ Campionati del mondo di sci alpino di Cortina 2021 sono giunti al termine, sottolineati dalla Cerimonia di chiusura “From Ski to the Sky” di domenica 21 febbraio, organizzata da Fondazione Cortina 2021 in collaborazione con Triumph Group International.
Lo spettacolo – come suggerisce il nome della cerimonia – ha provato ad amalgamare il cielo e lo sci, attraverso le esibizioni di performer e atleti, forze armate e dell’ordine.
A segnare anche visibilmente la conclusione della rassegna iridata nella Regina delle Dolomiti è stato l’ammainabandiera del Tricolore (eseguito da Polizia di Stato e Guardia di Finanza) e dello stendardo FIS (operazione performata da Carabinieri e Alpini): quest’ultimo è stato poi consegnato alla delegazione del Comitato organizzatore dei Mondiali di Courchevel-Méribel 2023.

Cortina 2021 Alpine Ski World Championships. Closed Ceremony Alessandro Benetton, Presidente mondiali 2023 Courchevel Meribel Cortina d’Ampezzo 21/02/2021 Photo: Pentaphoto Gio Auletta

La cerimonia, ideata e diretta dal regista Marco Boarino, è stata scandita dalla colonna sonora di Club Domani (Sergio Tavelli e Andrea Ratti), con la partecipazione dello speedrider Armin Senoner e di un inedito Giorgio Rocca che si è esibito in una performance spettacolare, ricca di effetti speciali.
Questi Campionati del mondo di sci, culminati in piena pandemia di Covid-19 a livello globale, hanno significato ancor di più la volontà di ripartenza e di rilancio internazionale di Cortina d’Ampezzo e dell’intera area dolomitica, dimostrando la passione e il grande amore per un territorio unico al mondo, con una legacy che durerà nel tempo a beneficio di tutta la comunità

“Forse non è una coincidenza che uno dei Paesi più colpiti dalla pandemia abbia ospitato i Mondiali di sci alpino, avendo l’occasione irripetibile per dimostrare come sia possibile riprendersi ripartendo dalle radici quando l’unica strada percorribile è guardare avanti”, ha dichiarato Maria Criscuolo, Chairwoman di Triumph Group International.

Condividi: