Lastminute.com non è più il principale azionista di Destination Italia: per favorire e rafforzare il rilancio del portale b2b di incoming nel post pandemia, il management della società ha recentemente concluso con successo un’operazione di management buy-out che ha condotto Destination Italia ad avere come nuovo azionista di maggioranza Lensed Star, società controllata dal management.
Contestualmente all’operazione di cessione delle quote, è stato lanciato un aumento di capitale mirato a dotare la Società delle risorse necessarie a superare l’emergenza Covid e poter realizzare il suo piano di sviluppo.
Al completamento dell’operazione sopra descritta, Lensed Star controlla il 67,56% di Destination Italia, lastminute.com NV si assesta al 24,9%, Intesa Sanpaolo al 6,36% e Marco Ficarra all’1,18%. I soci fondatori restano quindi nel capitale.
Il management di Destination Italia aveva avviato nel corso del 2019 un processo di turnaround che stava portando risultati positivi e che è stato interrotto dallo scoppio della pandemia.

Nel 2020 – in linea con l’andamento generale del settore e, in particolare, dell’incoming – Destination Italia ha visto un consistente calo dei propri ricavi; tuttavia, grazie ad una oculata gestione sul fronte del contenimento dei costi, l’impatto della crisi sul risultato netto è stato relativamente limitato rispetto al risultato conseguito nel 2019.

In una nota stampa la società spiega: “Grazie all’operazione di management buyout, Destination Italia ritiene di aver creato le condizioni ottimali per superare la crisi e, soprattutto, per trovarsi pronta a cogliere le opportunità nel prossimo, auspicato, ritorno alla normalità del turismo mondiale e dell’incoming italiano. Con il trasferimento dell’ultima tranche delle quote, l’operazione è stata finalizzata in data 11.02.2021, con effetto retroattivo al 02.12.2020 sul deconsolidamento dal bilancio del precedente azionista di maggioranza, lastminute.com NV”.

Condividi: