Dopo che un Boeing 777 con motore Pratt & Whitney PW4000-112 si è incendiato in volo in Colorado, la casa costruttrice ha deciso di fermare temporaneamente tutti i velivoli con lo stesso motore. Una misura precauzionale, ma necessaria dopo che la Faa, l’ente dell’aviazione USA, aveva ordinato l’ispezione per tutti i velivoli dello stesso tipo dell’aereo United Airlines che il 21 febbraio scorso è dovuto tornare alla base dopo l’incendio a bordo che ha lasciato cadere alcuni detriti sulla città di Denver, fortunatamente senza feriti nè tra i passeggeri, né in città. Secondo i primi esami dell’incidente della United Airlines risulterebbe che due pale della ventola frontale fossero rotte. Anche il Giappone aveva nel frattempo deciso per la sospensione immediata dei Boeing 777: sono ancora vividi nella memoria i problemi di solo due anni fa del 737 Max della stessa casa costruttrice e le tragedie causate prima che venissero fermati.

Condividi: