Trieste: 2020 alla prova del MICE con IWINETC e il nuovo centro congressi

Sono due le sfide legate al turismo congressuale che la città di Trieste affronterà nel 2020. La prima riguarda la costruzione del nuovo centro congressi al Porto Vecchio, il Trieste Convention Center: una struttura da 9000 metri quadrati con 5 sale conferenze e un auditorium da 1848 posti. I lavori sono iniziati a marzo 2019 per un costo previsto di 11 milioni di euro. Si tratta di una sfida contro il tempo anche per l’avvicinarsi di un evento di grande rilevanza: proprio nel 2020 si terrà nel capoluogo friuliano l’IWINETC, la conferenza mondiale dell’enoturismo.

Lucio Gomiero

“Si tratta di un evento che vede la partecipazione in 3 giorni di quasi 400 tour operator interessati a percorsi enogastronomici – ci spiega il direttore di Promoturismo FVG, Lucio Gomiero – in previsione del quale stiamo intensificando, insieme alla Regione, le nostre strategie sul settore congressuale per avere un’unica regia per un comparto molto importante, ma che ci vede ancora indietro nelle classifiche”.

Eppure arrivare in Friuli Venezia Giulia vuol dire raggiungere il cuore dell’Europa. Una regione facile da raggiungere e servita dall’aeroporto di Trieste, situato a solo un’ora di distanza dagli scali internazionali di Venezia e Lubiana, può diventare una destinazione interessante per il turismo congressuale. Il Friuli Venezia Giulia offre l’opportunità di ospitare congressi, meeting e workshop di tipologia e affluenza diverse in numerose location di alto livello dislocate su tutto il territorio regionale.

Il principale centro operativo nel settore congressuale è proprio Trieste, che completa l’offerta con sedi congressuali all’avanguardia, un’eccellente ricettività albeghiera nonchè una consolidata tradizione. Fiore all’occhiello della realtà triestina è il Palazzo dei Congressi della Stazione Marittima (un piano di oltre 2 mila mq con complessivi 980 posti a sedere, 6 sale tecnologicamente avanzate per sessioni scientifiche, 5 sale per sessioni parallele, 400 mq di superficie espositiva), lambito su tre lati dal mare e situato nel cuore culturale della città.

Il Friuli Venezia Giulia può inoltre contare sul Centro Congressi della Fiera di Udine – Udine Congressi (9 moderni padiglioni, allestibili a platea da 600 a 1500 persone, diverse sale modulabili e una sala congressi dotata di 360 posti fissi) costituisce il più grande complesso polifunzionale al centro della regione. A Grado è il Palazzo del Congressi (un auditorium da 994 posti) la struttura più adatta a ospitare convention e conferenze, mente il Centro Congressi Kursaal opera a Lignano grazie a un team di professionisti del settore. Nella parte occidentale della regione il Centro Congressi della Fiera di Pordenone è caratterizzato da uno spazio espositivo suddiviso in nove padiglioni capaci di ospitare fino a 4000 persone. Senza tralasciare che, oltre alla tradizionale offerta in strutture alberghiere, all’interno di moderni quartieri fieristici, centri congressi e sale meeting, gli eventi possono essere ospitati anche in antichi castelli, dimore storiche, location di fascino e cantine vinicole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *