Come essere in regola quando si viaggia con un minore? Quando si viaggia all’estero i minori di anni 18 devono essere in possesso di un proprio documento valido per l’espatrio: passaporto o carta di identità. La validità di tali documenti è triennale, da 0 a 3 anni, e quinquennale dai 3 ai 18 anni. Nel 2024 per ottenere il passaporto per un minore occorre presentare domanda presso la Questura competente e portare al seguito la seguente documentazione:

  • 2 foto tessere uguali e recenti, modello ICAO;
  • 1 contrassegno telematico da 73,50 Euro, acquistabile nelle rivendite di valori bollati;
  • documento di riconoscimento del minore o eventualmente due testimoni;
  • La ricevuta del pagamento del bollettino di 42,50 Euro per la richiesta del passaporto ordinario.

Occorre quindi presentare l’apposito modulo per la richiesta del passaporto del minore, stampato e firmato. I genitori devono essere presenti entrambi e devono avere, ovviamente, i propri documenti con sé. Nel caso in cui uno dei due genitori fosse assente, il genitore presente può presentare una dichiarazione del coniuge in originale, con firma e documento d’identità. In alcune città della penisola è possibile prenotare un appuntamento per la presentazione dela domanda sull’agenda Elettronica del Ministero dell’Interno.

La carta di identità invece può essere richiesta presso il proprio comune di residenza o presso il comune di dimora per i cittadini residenti in Italia e presso il Consolato di riferimento per i cittadini residenti all’Estero. Per questi ultimi le modalità di rilascio sono indicate sul sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.
Oltre a questi documenti può essere richiesto in diversi casi un modulo di autorizzazione al viaggio compilato e firmato, noto come “dichiarazione di accompagno”: vediamo in quali casi è necessario

Quando i minori possono viaggiare da soli

I minori che viaggiano in Italia non hanno bisogno di dichiarazione di accompagnamento se sono in compagnia di un adulto. Se invece viaggiano da soli bisogna verificare se le compagnie di trasporto hanno un servizio di accompagno minori, vale a dire personale di bordo dedicato che segue il minore dalla partenza fino alla destinazione. Per usufruire del servizio i genitori devono presentare alla compagnia di trasporto la delega di accompagnamento compilata dai genitori + fotocopia fronte retro dei documenti dei genitori. Il modulo può variare e viene fornito dalla compagnia.
All’estero, sia in UE che extra UE, i minori possono viaggiare da soli dai 14 ai 18 anni.

Accompagnamento dei minori in viaggio, quando è necessario

Nei viaggi all’estero fino ai 14 anni di età i minori devono essere accompagnati da un maggiorenne e distinguiamo due casi. Nel caso in cui l’accompagnatore sia:

  • Un genitore (o chi è riconosciuto legalmente tutore), è richiesto che sul documento del minore siano indicati i nominativi dei genitori, registrati in sede di compilazione della domanda del rilascio del documento, ma non serve il modulo di autorizzazione al viaggio.
  • Se il maggiorenne accompagnatore è persona differente dai genitori (o da chi è riconosciuto legalmente tutore), occorre invece compilare la “dichiarazione di accompagno”. Tale dichiarazione deve essere redatta davanti ad un pubblico ufficiale presso gli uffici della Questura. Nello scritto i genitori, o chi è riconosciuto legalmente tutore, autorizzano il maggiorenne affidatario a prendersi carico della responsabilità di accompagnare il minore per tutto il tempo previsto per il viaggio.

La dichiarazione di accompagnamento: il modulo di autorizzazione al viaggio minorenni in pdf

La “dichiarazione di accompagno” viene ratificata da un Pubblico Ufficiale e segue la documentazione da presentare al momento del controllo dei documenti a cura degli enti preposti.
Se il minore utilizza l’aereo senza accompagnatore maggiorenne, i genitori autorizzano, tramite la “dichiarazione di accompagno”, il personale di volo purché il minore, all’arrivo, sia prelevato da persona maggiorenne espressamente indicata dai genitori (o da chi è riconosciuto legalmente tutore) utilizzando la dichiarazione AFFIDAVIT (Unaccompanied Minor – Request of Carriage), che viene prodotta dal vettore aereo.
Ogni dichiarazione di accompagno ha validità temporale di sei mesi, qualora rimangano invariate le condizioni dichiarate all’atto della presentazione della domanda. In caso contrario vale per un unico viaggio.

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *