OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La prossima Phocuswright Europe Conference, che si terrà a Barcellona dal 12 al 14 giugno, avrà la sostenibilità come tema principale. Phocuswright, società di ricerca leader nel settore dei viaggi, ha pubblicato il suo rapporto sull’innovazione verde in anticipo sulla conferenza, sottolineando l’importanza della sostenibilità e dell’innovazione nel settore dei viaggi. Secondo Eugene Ko, Direttore Marketing e Comunicazione di Phocuswright, l’industria dei viaggi si trova a un bivio riguardo al cambiamento climatico. Le aziende possono adottare misure proattive per diventare più sostenibili attraverso l’innovazione, oppure essere costrette a farlo a causa di crisi e regolamentazioni. L’aumento dell’azione globale sul cambiamento climatico pone sfide per l’industria dei viaggi, ma le aziende devono innovare ora per rimanere avanti e evitare di rimanere indietro.

Il rapporto identifica cinque fattori chiave per l’industria dei viaggi nel 2023 e oltre:

  1. Crescenti sfide normative: Le aziende di viaggi possono aspettarsi sfide normative sempre maggiori a causa di iniziative green. Ad esempio, la Francia ha vietato i voli a corto raggio quando ci sono alternative ferroviarie disponibili e molti resort stanno introducendo nuove tasse di ingresso per controllare “overtourism”. Queste sfide sono solo l’inizio.
  2. Rispondere al sentiment dei viaggiatori: Uno studio recente di Phocuswright ha rilevato che il 55% dei viaggiatori tra i 18 e i 34 anni è disposto a pagare per compensare le proprie emissioni di carbonio durante i voli. Questo indica una crescente fetta di consumatori desiderosi di impegnarsi nel viaggio sostenibile. Tuttavia, le aziende di viaggi non dovrebbero fare affidamento solo sul sentiment dei viaggiatori, ma dovrebbero sfruttare i dati e la tecnologia per rendere possibili e desiderabili decisioni di viaggio rispettose dell’ambiente.
  3. Aziende di viaggi che guidano gli sforzi: Aziende come Intrepid Travel, che hanno dichiarato l’emergenza climatica nel 2020, incoraggiano altre aziende a impegnarsi in obiettivi specifici per la riduzione delle emissioni di carbonio attraverso iniziative come l’iniziativa Science Based Targets (SBTi). Le aziende di viaggi devono non solo impegnarsi a ridurre le emissioni, ma anche stabilire piani d’azione per raggiungere quegli obiettivi e misurare accuratamente le proprie emissioni.
  4. Dare maggiori scelte ai viaggiatori durante la ricerca e la prenotazione: Le pratiche e i prodotti di sostenibilità dovrebbero essere trasparenti, certificati e mostrati in modo prominente per i viaggiatori durante il processo di ricerca e prenotazione. Collaborando con i fornitori per promuovere la sostenibilità lungo la catena di approvvigionamento, le aziende di viaggi possono aumentare il loro impatto.
  5. Aumento del focus sull’innovazione per il profitto e il pianeta: Ci sono opportunità per creare prodotti e servizi di impatto che contribuiscono alla sostenibilità. Il futuro vedrà vincitori e perdenti in termini di sostenibilità, e sia le aziende di viaggi consolidate che le startup dovrebbero perseguire attivamente l’innovazione in questo ambito. Le iniziative di sostenibilità hanno dimostrato di migliorare le prestazioni finanziarie attraverso fattori come una migliore gestione del rischio e un aumento dell’innovazione.

Nel complesso, la sostenibilità sarà un tema centrale alla Conferenza Phocuswright Europe, riflettendo il progressivo riconoscimento nell’industria del turismodella necessità di azione e innovazione di fronte al cambiamento climatico.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *