Condividere con gli stakeholder i pilastri su cui si fondano le prossime scelte aziendali orientate alla costruzione di un nuovo modello di sviluppo sostenibile ed inclusivo. Con questo obiettivo, Convention Bureau Italia raccoglie e racconta in un report dedicato, i risultati raggiunti nel 2022 e, al tempo stesso, indica la strategia che guiderà il business verso una crescita solida e alla portata di tutti, in grado di garantire una vera coesione sociale.
Da qui la presentazione del nuovo handbook dedicato alla sostenibilità del MICE, elaborato di concerto con la società Biscossi & Partners, finanziato dal Ministero del Turismo e sostenuto da ENIT: un progetto che nasce dall’evidenza che, ogni giorno, nel nostro Paese, si svolgono decine di eventi che generano un grande impatto sia di carattere ambientale che in ambito sociale.
“Soddisfare i bisogni della generazione presente senza compromettere quelli della generazione futura” è il diktat dei nostri tempi: questa è infatti la definizione di sviluppo sostenibile, oggi goal globale grazie all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.
Lo sviluppo sostenibile è d’altronde ciò che assicura ‘il soddisfacimento dei bisogni della generazione presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di realizzare i propri’.
E se attraverso le proprie attività e relazioni, le aziende contribuiscono in modo positivo e negativo a questo sviluppo, queste ultime hanno anche la responsabilità sull’impatto che esse stesse producono sulla società nella quale vivono.
Creare e condividere valore positivo per tutti i propri stakeholders, è stato sostenuto in assemblea, diventa la strada obbligata per un business profittevole nel lungo periodo che deve permeare l’intero business model. E in questo disegno tutti possono fare la loro parte, dalle aziende ai consumatori finali.

CB Italia, agendo come punto di contatto iniziale e fonte d’informazione per tutti coloro che scelgono il nostro Paese come destinazione per i propri eventi, intende consolidare e diffondere, a partire dalle prossime settimane, pratiche volte a generare un impatto ambientale e sociale positivo all’interno del settore.
L’handbook nasce dunque per promuovere e stimolare la crescita sostenibile di quelle destinazioni che desiderano condividere le best practice e gli obiettivi di sviluppo sostenibile del MICE per migliorare il proprio impatto ambientale ed offre una panoramica completa sulla sostenibilità condivisa in Italia mettendo sotto la lente di ingrandimento le storie di successo già presenti sul territorio
Cruciali saranno i prossimi step del progetto: già dalle prossime settimane si prevede una fase di compilazione dell’assessment che coinvolgerà soci e non attraverso schede di valutazione del livello di sostenibilità e divise per categorie, al fine di determinare lo stato dell’arte di ciascuna organizzazione rispetto alla compliance normativa, agli standard europei e alle best practice comuni.
Tutto ciò confluirà nella condivisione di materiali informativi per l’education sul tema in tutti i suoi aspetti più rilevanti, affinché si possa esercitare una maggiore influenza nelle scelte strategiche e di investimento dei consociati – e che non resti solo teorizzata sulla carta -, con l’obiettivo di incoraggiare il settore ad adottare pratiche sostenibili e approfondire le competenze in materia di sostenibilità.
La ricerca di uno sviluppo inclusivo, la creazione di valore condiviso e l’attenzione alle tematiche sociali e ambientali sono impegni che Cb Italia promuove – e continuerà a farlo – presso tutti gli stakeholder, con la consapevolezza che la sostenibilità sia un tema imprescindibile e ineluttabile per il futuro del Pianeta e delle generazioni a venire.
“La sostenibilità è senza dubbio un tema caldo dei nostri giorni – dichiara Tobia Salvadori, Direttore CB Italia – Veniamo costantemente sottoposti a stimoli che ci spingono ad essere sostenibili in tutti gli ambiti della vita. Il tema è ormai reale ed urgente : è necessario attivarsi e sviluppare una sensibilità più equilibrata su questo tema perché ne va, non solo del nostro lavoro, ma anche della nostra vita e di quella delle generazioni a venire. La ricerca di uno sviluppo inclusivo, la creazione di valore condiviso e l’attenzione alle tematiche sociali e ambientali sono impegni che noi, come Convention Bureau Italia vogliamo promuovere presso tutti gli stakeholder, con la consapevolezza che la sostenibilità sia un tema imprescindibile e ineluttabile per il futuro del Pianeta. Un approccio responsabile e sostenibile rappresenta dunque la logica per la creazione di valore nel medio e lungo termine per le aziende del MICE e per tutti gli stakeholder. Tale approccio è sottolineato nella nostra nuova Mission aziendale che rappresenta esplicitamente il percorso di trasformazione intrapreso per giocare un ruolo determinante al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.”

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *