E’ stata definita la data e la location del “Forum Internazionale del Turismo” annunciato dal ministro Santanché a fine agosto: si terrà a Baveno, sul lago Maggiore, il 24 e il 25 novembre 2023, presso il Grand Hotel Dino del gruppo Zacchera Hotels. L’evento ospiterà circa 1000 persone nel corso della giornata e i tempi di organizzazione sono molto stretti: per questo è stato pubblicato un bando che invita le realtà che possono contribuire all’evento a manifestare il proprio interesse, inizialmente entro metà ottobre, scadenza poi prorogata a mercoledì 1° novembre. Nelle intenzioni del Ministero “Il Forum internazionale del turismo 2023 intende confermare la consuetudine di un appuntamento periodico annuale di riflessione congiunta, durante il quale i principali attori del comparto, alla presenza del Ministero del Turismo, esprimendo le specificità dei singoli settori, stimolino una riflessione comune finalizzata all’assunzione delle migliori strategie per la programmazione, la promozione e la valorizzazione del “sistema Paese”. Quest’anno, il Forum si pone come ulteriore obiettivo quello di coinvolgere, oltre ai rappresentanti del Governo centrale, delle Regioni e degli enti territoriali, anche esperti di settore, accademici, economisti, giuristi, nonché rappresentanti politici di altre Nazioni estere, non solo europee”. Il Forum è alla prima edizione, anche se lo scorso anno erano stati organizzati degli Stati Generali del Turismo dal precedente ministero e a cui la Santanché, appena insediata, non aveva partecipato.

Il bando, che riportiamo di seguito, è essenzialmente una richiesta di sponsorship in cui i soggetti interessati dovranno assicurare la copertura di uno dei seguenti servizi, a costo zero per il Ministero:

  1. Servizi di agenzia
  2. Forniture e servizi connessi all’allestimento della location
  3. Fornitura di attrezzature tecniche
  4. Produzione di materiali (durante e dopo l’evento)
  5. Forniture e servizi strumentali ai precedenti e/o accessori

In cambio, ai soggetti individuati come sponsor, il Ministero garantisce, in linea generale e tenendo conto,
comunque, dell’entità della sponsorizzazione, visibilità derivante, a titolo esemplificativo:
• dalla citazione degli sponsor negli strumenti di comunicazione (comunicati stampa, social
network, specifica pagina nel sito istituzionale) legati all’iniziativa;
• dalla possibilità, previo consenso da parte del Ministero, per i dodici mesi successivi alla
conclusione dell’iniziativa, di utilizzare lo status di sponsor (associato all’iniziativa) nelle proprie
campagne di comunicazione;
• dalla possibilità di concordare ulteriori forme di controprestazioni, purché non comportino oneri
finanziari a carico del Ministero.

Di seguito l’avviso del Ministero per l’organizzazione del Forum Internazionale del Turismo

Nel seguente documento, invece, l’elenco dei servizi che dovranno essere coperti:

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *