Club Med, brand pioniere nel settore della villagistica, registra una crescita straordinaria per le prenotazioni del primo semestre del 2023 rispetto all’anno precedente, con un fatturato superiore del 152% rispetto all’anno precedente, frutto di una nuova strategia che mette al centro il cliente e la sostenibilità come valore fondante. Va molto bene anche il segmento upscale Exclusive Collection con un aumento del 55% che vede il resort siciliano Club Med Cefalù al secondo posto per richieste dopo le Maldive. E c’è attesa per la riapertura della seconda struttura italiana, in montagna, il Club Med Pragelato Sestriere, che accoglierà nuovi ospiti a dicembre dopo un restyling da 20 milioni di euro.

“Durante la pandemia il mondo è profondamente cambiato ed è destinato a modificarsi ulteriormente, così come sono cambiate e continueranno a farlo le esigenze delle persone – afferma Anne Browaeys CEO Club Med Europa e Africa. Questa evoluzione non ci spaventa, anzi, ci emoziona e ci fa affrontare il futuro con forza e curiosità. Crediamo nel futuro, dall’osservazione delle tendenze di viaggio post-pandemia abbiamo creato nuovi prodotti per rendere la nostra offerta sempre più premium ed eccellente e soddisfare ancora di più i desideri dei nostri clienti. Abbiamo alleati preziosi come la digitalizzazione, i servizi contactless e la totale personalizzazione dell’esperienza di soggiorno oltre al nostro know-how eccellente sul target famiglie la responsabilità sociale nella quale crediamo da sempre.”

Rabeea Ansari, Managing Director Club Med Sud Europa, aggiunge: “Con l’Italia abbiamo da sempre una forte connessione, se pensiamo che la seconda location di sempre di Club Med è stata aperta proprio in Toscana. L’italiano in vacanza è molto esigente, curioso, orientato allo storytelling e a provare cose nuove: per questo chiedono sempre di più prodotti esclusivi, stanno vivendo al massimo la fase del revenge travel e vogliono il meglio. Anche per loro cerchiamo di prenderci cura della complessità del viaggio, lasciando alle persone solo il compito di divertirsi e raggiungere la pace dei sensi”.

Club Med e le nuove tendenze post-pandemia

Nei Resort Club Med tutto è infatti pensato affinché l’ospite non debba preoccuparsi di nulla. Con la formula All Inclusive è Club Med a occuparsi di tutto: dai transfer da e per il resort al trasporto, i pasti gourmet e snack, le bevande, le attività del Mini Club e una serie infinita di sport acquatici, terrestri e aerei. I GO, i Gentili Organizzatori, sono il cuore e l’anima dell’esperienza Club Med, sono gli ambasciatori dello spirito Club Med che si occupano del cliente durante tutto il soggiorno.

Dopo l’introduzione dei braccialetti digitali oggi nei Resort è possibile usufruire del servizio di check-in/check-out contactless, l’app My Club Med, che permette di creare un programma di viaggio personalizzato, visualizzare in anteprima i programmi delle attività quotidiane nel Resort ed effettuare prenotazioni per i diversi servizi. E durante le vacanze sulla neve il servizio Easy Arrival è il miglior alleato per trovare tutto pronto, attrezzatura inclusa, e iscrizione al Mini Club per i più piccoli, al proprio arrivo.

Le strutture Club Med in Italia

Oggi, la lunga storia d’amore tra la nostra penisola e Club Med è più forte che mai e l’Italia ospita due fiori all’occhiello di Club Med. Si tratta di Club Med Cefalù, primo e unico Club Med Exclusive Collection del Mediterraneo e Club Med Pragelato Sestriere, uno sul Mediterraneo e l’altro sulle Alpi. Una terza struttura, ancora in montagna, sarà aperta nel 2024: il Club Med San Sicario.

Arroccato su un promontorio a picco sul Mare, Club Med Cefalù è una full immersion nella sicilianità. Aperto nel 2018, Club Med è Resort elegante e curato in ogni minimo particolare. I servizi sono di altissimo livello che si tratti di gastronomia, sport o esperienze capaci di far sognare dentro e fuori dalla struttura. Club Med Cefalù si trova in un sito preservato, nel cuore delle Madonie, patrimonio UNESCO e ospita edifici storici risalenti al 1700 classificati dalle Belle Arti come la Chiesa di Santa Lucia e il Palazzo, dove si trova il ristorante di specialità, che è stato finemente ristrutturato.

Paesaggi completamente diversi, invece, per Club Med Pragelato Sestriere, che riaprirà a dicembre 2022 dopo lavori di ampliamento iniziati già nel 2019 con una nuova Ski Room, grazie a un investimento di 20 milioni di euro. Inaugurato nel 2012, Club Med Pragelato Sestriere è un Resort unico ski-in/ski-out, un borgo di chalet nel cuore della Vialattea, una delle più grandi aree sciistiche d’Europa che offre un soggiorno All Inclusive con esperienza chalet, 9 bar e ristoranti anche sulle piste e servizi per la famiglia come l’assistenza bambini dai 2 ai 17 anni. Il Resort è la prima costruzione di Club Med realizzata in legno in Europa. I materiali sono locali e assemblati in loco, il legno di larice utilizzato proviene da foreste gestite responsabilmente e si integra perfettamente nel territorio.

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *