Abbiamo intervistato Marco Misischia, presidente di CNA Roma e presidente nazionale di CNA Turismo per approfondire i progetti dell’associazione e l’impegno crescente alll’interno del marketplace del TTG di Rimini. Quest’anno infatti la presenza di Cna Turismo al TTG di Rimini è stata ancora più importante in termini di spazio all’interno del padiglione C, con l’obiettivo di accogliere i tanti associati che prevengono da tutte le regioni italiane e permettergli di fare affari con i tanti operatori italiani e stranieri che hanno assicurato la loro presenza, dopo aver disertato la scorsa edizione a causa della pandemia.
Inoltre Roma ed alcune Regioni , tra cui la Sicilia, l’Abruzzo, l’Emilia Romagna e la Toscana, proporranno seminari e tavole rotonde per dibattere sul futuro che avanza a cominciare dal PNRR e quanto da questo riservato al settore , per passare poi al rilancio delle attività sia nelle località marine e montane, sia per le grandi e piccole città d’arte, a scambiare idee e soluzioni innovative per raggiungere e poi superare i traguardi ottenuti in precedenza.

Presidente Misischia, dall’osservatorio privilegiato di CNA, come si delinea lo scenario del turismo post emergenza sanitaria? Quali i trend da individuare?

Il turismo stagionale marino e montano , ma anche quello delle località minori , i parchi, le grandi aree verdi , la nostra campagna sono andate molto bene durante tutta l’estate. Le città d’arte , prive del turismo nordamericano, asiatico e russo, per motivi a volte differenti, faticano e faticheranno ancora almeno fino alla prossima primavera 2022. Lo diciamo noi da tempo ma lo dico concordando con il nostro ufficio studi tutti gli osservatori nazionali e stranieri, soprattutto quelli delle grando agenzie on line. Abbiamo notato che funziona sempre più e lo succederà anche in seguito, probabilmente nel corso dei prossimi anni, il binomio di una esperienza di viaggio che cominci dalla città , privilegiando escursioni in siti meno noti e “consumati”, e si completerà estendendo l’itinerario nel suo territorio circostante, altrettanto ricco di storia e bellezza. In questo senso vanno anche le iniziative dell’assessorato al turismo della Regione Lazio. Il programma chiamato più notti, più sogni da già oggi opportunità per i turisti che ne facessero richiesta di soggiornare una notte in più a spese della Regione e prolungare l’esperienza di viaggio.

Parlerete di turismo esperienziale: come ‘mettere a sistema’ le esperienze e creare, attraverso le opportunità del turismo esperienziale, un’offerta turistica strutturata? Qual è il vantaggio offerto dal variegato “ecosistema” CNA in questo senso?

Il turismo esperienziale è per la Cna un vero e proprio cavallo di battaglia. Lo è per la sua stessa natura. Cna raccoglie in se tanti mestieri differenti e molti di questi contribuiscono a realizzare una offerta originale e molto apprezzata per qualità e originalità. Parlo in particolare dell’artigianato artistico, orafo, sartoriale, alimentare, e ne sto dimenticando tanti altri.Il vantaggio sta nel nostro sistema , nella sua capacità di mettere in rete gli artigiani con i ristoratori, gli albergatori e gli altri esercenti. Un lavoro iniziato anni fa e che sta dando ottimi risultati. Molto c’è da fare per riguadagnare interi isolati e quartieri , dove , a causa dei problemi economici e la mancanza dei residenti, le botteghe hanno lasciato il campo a negozi tutti uguali, piccoli supermercati o rivendite di souvenir e paccottiglia.Ecco in questo senso una associazione forte ed articolata come la CNA può far molto per farsi ascoltare dalle istituzioni e dai cittadini.

L’evento a TTG sarà dedicato anche a una nuova narrazione di Roma e dei suoi dintorni. Qual è il programma?

Abbiamo realizzato un filmato su Roma che racconta come è facile vivere la nostra Capitale e trovarvi sempre qualcosa da fare o da vedere. Dobbiamo provare a vedere con gli occhi del turista che non è più quello ottuso o ingenuo o ignorante, ammesso che lo sia mai stato. E’ un turista che invece , grazie al fatto che nell’attesa di fare il suo viaggio , si è informato, ha studiato mete e percorsi, vuole avere una esperienza più autentica, più legata alla vita quotidiana dei residenti, da romano insomma!

Quali sono le criticità che la capitale deve affrontare oggi per riconquistare il suo sullo scacchiere internazionale? In che modo CNA si sta muovendo per aiutarla?

Le criticità sono note a tutti , decoro, pulizia e sicurezza a cui aggiungo programmazione di eventi piccoli, medi , grandi , ora che finalmente possiamo tornare numerosi a fequentare musei, teatri, luoghi di culto, stadi, mostrando semplicemente il green pass. Programmazione significa far conoscere per tempo quello che avverrà in città a tutti coloro che sono potenzialmente interessati , giovani , adulti, anziani, ognuno con i propri interessi e curiosità, ciascuno con i propri desideri.Roma va promossa così come la sua provincia e la sua Regione. Non si può non farlo. Cna Roma è vicina ai propri associati e li consiglia, li aiuta anche nella formazione continua e nella attività di internazionalizzazione, nell’uso più corretto e funzionale dei social media., nelle attività di marketing e comunicazione.Ma Cna è anche dentro il Convention Bureau di Roma e del Lazio insieme alle altre associazioni e contribuisce con la sua presenza a fare in modo che la città venga sostenuta dalle istituzioni perchè torni ad essere il polo attrattivo più importante d’Italia e tra i più importanti al mondo.

Le opportunità del turismo delle esperienze e di una efficace costruzione delle proposte turistiche sul territorio saranno al centro dell’evento organizzato da CNA Roma e CNA Turismo e Commercio dal titolo “ROMA È. Nuove esperienze di viaggio a Roma e dintorni” (TTG Travel Experience, Rimini, 15/10/2021, h 10.15, Sala Diotallevi).
Tra i protagonisti dell’evento, alcuni operatori di CNA Turismo che presenteranno ai buyer nazionali e internazionali diversi percorsi di scoperta del territorio di Roma e dei suoi dintorni.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *