Come sappiamo, per molti italiani, questa del 2020 è stata un’estate all’insegna del turismo domestico, contraddistinta da un grande cambiamento delle tendenze di viaggio e dall’espansione dell’economia collaborativa.
Secondo i dati della compagnia di noleggio barche Click&Boat, trascorrere le vacanze a bordo è stata una delle opzioni più gettonate dai viaggiatori, che dalla fine del lockdown hanno cercato soluzioni alternative pur di non rinunciare alle tanto attese ferie estive.

“Se tra i mesi di marzo ed inizio giugno siamo arrivati a toccare il -90% delle prenotazioni rispetto al 2019, negli ultimi tre mesi abbiamo invece registrato una tendenza decisamente in rialzo” – commenta Edoardo Redaelli de Zinis, Sales Manager di Click&Boat Italia – “Tra giugno e fine agosto le prenotazioni in Italia effettuate da clienti italiani sono infatti aumentate del 54% rispetto al 2019, dimostrando come le barche quest’anno si siano trasformate nell’opportunità di godersi le bellissime coste italiane in modo sicuro ed originale”.

Insomma, godersi una giornata a bordo o qualche giorno di navigazione è stato uno dei piani più ambiti dagli italiani, che non solo hanno trovato soluzioni alternative per evadere dagli affollati centri cittadini, ma soprattutto hanno optato per un turismo a kilometro 0, sostenendo il rilancio del settore nel paese.

Barche a motore: le preferite della stagione

Sempre secondo i dati rilevati da Click&Boat, nei mesi giungo-agosto c’è stata una netta preponderanza delle prenotazioni di barche a motore, che non solo sono aumentate del 410% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, ma si sono anche aggiudicate il 46% dei booking totali, seguite dai gommoni (+390%) per il 32%, e per il 19% e 3% rispettivamente da barche a vela e catamarani.

A riguardo aggiunge qualcosa Valeria Galli, Marketing e Press Manager di Click&Boat Italia: “Nonostante le nuove regole e restrizioni abbiano impattato la nostra quotidianità e modo di agire, le tendenze di prenotazione osservate quest’estate non si discostano di molto da quelle delle stagioni precedenti. Questo soprattutto in relazione alle tempistiche, con richieste effettuate mediamente 3-4 settimane prima della partenza durante i mesi di giungo e luglio, e last minute booking durante agosto. La barca in sé stessa ha davvero rappresentato una soluzione sicura e a portata di mano, facile da scegliere anche per coloro che quest’anno si sono avvicinati alla navigazione per la prima volta. Anche in barca, la questione del distanziamento sociale è stata sicuramente al centro delle decisioni dei nostri clienti”.

A tutta italia: le destinazioni più richieste dell’estate 2020

Un’estate dedicata al turismo domestico, dicevamo, durante la quale le percentuali delle prenotazioni sono aumentate in modo esponenziale rispetto alla scorsa stagione estiva. In particolare, si sono fatte notare mete come Gallipoli (+500%), Amalfi (+300%), Sorrento (+155%) e Porto Rotondo (+49%).

Numeri da record per un’estate dominata dall’incertezza, che in aggiunta alla classica voglia di relax a bordo e scoperta di nuove destinazioni, quest’anno è stata segnata soprattutto dalla necessità di scaricare lo stress accumulato durante il periodo di quarantena e quello di rispettare il più possibile le regole di distanziamento sociale.

Condividi: