Vedrà la luce a novembre il nuovo marchio di lusso di Lux Collective: si chiama SALT ed è una nuova catena di boutique hotel 5 stelle pensata per chi è “culturalmente curioso”.

La prima apertura del nuovo brand – racconta TravelWeekly – avverrà il 1° novembre 2018 a Mauritius e aprirà l’espansione del marchio nell’Oceano Indiano, in Asia, Africa e Medio oriente.
Una delle novità più coinvolgenti del nuovo brand è il programma “Teach a Skill”, insegna una tua abilità, con cui gli ospiti sono invitati ad insegnare alla gente del posto un particolare talento in cui eccellono.

“SALT nasce dall’esigenza di un approccio umano all’ospitalità – spiega Paul Jones, CEO del gruppo Lux – hotel che puntano a un pubblico di moderni esploratori e viaggiatori coscienziosi che viaggiano per soddisfare la propria curiosità e sfidare la propria percezione del mondo”.
SALT sarà una scelta di eco-turismo che promuoverà prodotti a chilometro zero, sia per quanto riguarda il cibo che per le stoviglie e i mobili. Le priorità saranno per la riduzione di emissioni, il riciclo, il risparmio di energia e altre iniziative sostenibili come la scelta di non allestire buffet e di non usare stoviglie di plastica monouso.

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

Condividi: