Il Gruppo Marcegaglia – realtà industriale leader nel mercato europeo e mondiale dell’acciaio, attiva anche nel settore turistico – ha completato l’acquisizione di Castel Monastero, membro Leading Hotels of the World, e ha confermato Graziella Arba, figura di spicco nell’ospitalità d’eccellenza, nel ruolo di General Manager.
La conferma di Graziella Arba alla direzione di Castel Monastero arriva dopo una stagione 2022 a dir poco straordinaria. “Sono onorata della scelta fatta dalla Proprietà – commenta Graziella Arba – e sono certa che, insieme ad Emma Marcegaglia, che ha creduto fortemente nel progetto, sapremo portare il resort a distinguersi nel panorama delle strutture più esclusive del nostro Paese, rafforzandone la posizione anche tra le stelle dell’hotellerie di lusso mondiali. Un borgo medievale che risale all’XI secolo, trasformato con grande equilibrio e rispetto in un luogo di benessere che rende omaggio all’eleganza e all’armonia delle antiche dimore toscane per offrire ai nostri ospiti un’esperienza unica in un luogo di rara e inconfondibile bellezza”, conclude la General Manager, che punta su un team giovane e dinamico che condivide il desiderio di rilanciare la ‘destinazione’ in chiave lifestyle, con un concetto di ospitalità che metta al centro l’ospite, facendolo diventare protagonista assoluto di ogni singolo dettaglio della sua esperienza.
La nuova Proprietà sta definendo gli ultimi dettagli di un progetto che prevede importanti interventi strutturali e un nuovo concept dove mente e corpo si rigenerano riscoprendo le emozioni più autentiche. I diversi lavori di restyling riguarderanno in particolare le suite, le camere e alcune aree comuni. La piscina esterna verrà completamente ripensata e ospiterà un nuovo snack bar con terrazza panoramica.
Anche la SPA verrà rinnovata, puntando ad un approccio olistico capace di accompagnare gli ospiti lungo percorsi altamente personalizzati per rigenerare il corpo, riscoprendo al tempo stesso una più ampia consapevolezza di sé e dell’equilibrio interiore.
La ristorazione, sotto la guida dell’Executive Chef Davide Canella, seguirà la tradizione rivisitandola in chiave creativa o recuperandola grazie anche ad antiche ricette del patrimonio culinario toscano e non solo. Una filosofia che vuole essere profondamente radicata nel valorizzare i prodotti del territorio e del proprio orto, rispettando ed esaltando al contempo il ritmo della natura e i sapori autentici della terra.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *