Secondo il portale di lavoro Indeed, la professione più ricercata nel corso del 2021 in Italia è stata quella di #Segretaria. Ma dietro questa parola ancora piena di stereotipi e di cui si ignora l’importanza strategica oggi occorre valutare con attenzione l’evoluzione del ruolo e conoscere mansioni, competenze e caratteristiche strategiche. Executive Assistant, Office Manager e Personal Assistant a supporto di manager e direzioni aziendali sono diventate/i a tutti gli effetti figure manageriali coinvolte con sempre maggiore profondità in molti processi decisionali, comunicativi e strategici di primo piano.

Per questo motivo la community Secretary.it insieme alla Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Pisa danno il via alla 1° edizione del Master post laurea “Executive Assistant & Office Management”, in partenza il prossimo 5 marzo. Un percorso di 120 ore accademiche in formula full time (15 incontri il sabato) da marzo a fine giugno e successivamente 300 ore di stage in azienda (da settembre 2022) che consentirà l’ingresso a pieno titolo nel ruolo, con forti prospettive di carriera e di crescita personale.

“Se c’è un ruolo che da sempre è pronto a trasformarsi, evolversi, crescere e declinarsi a seconda delle esigenze aziendali è proprio quello dell’assistente di direzione” racconta Daniela Fasano, EA in Bosch Italia e Role Brand Ambassador della community. “Creatività, persuasione, collaborazione, adattabilità e intelligenza: sono le cinque competenze trasversali più richieste nel 2020 dalle aziende secondo uno studio condotto da Linkedin. Competenze che sono già nel nostro DNA professionale e sulle quali possiamo puntare ulteriormente perché conferiscono un rinnovato valore strategico al nostro ruolo all’interno delle organizzazioni” conclude Fasano.

“Gli Assistenti di direzione, infatti, generalmente lavorano con manager, dirigenti, imprenditori o personalità (e celebrità) svolgendo una serie infinita di compiti e attività di supporto confidenziali e importanti. Spesso agiscono come “primo punto di contatto” /interfaccia del/i manager: efficienza, discrezione e riservatezza sono quindi qualità essenziali. Queste figure chiave devono quindi avere una conoscenza approfondita dell’organizzazione/persona che assistono. Devono sapere chi sono gli stakeholders, sia esterni che interni all’azienda/business, avendo ben chiaro scopi e obiettivi dei loro manager, dell’organizzazione e del mercato” aggiunge Vania Alessi, co-fondatrice della community Secretary.it

Durante il percorso verranno affrontati con docenti e testimonianze tutti i temi necessari per comprendere il sapere, il saper fare e il saper essere /svolgere la professione di Assistente di Direzione. Ampio spazio naturalmente al business english per operare immediatamente in contesti internazionali.

Come partecipare

Il Master è a numero chiuso e prevede un minimo di 10 partecipanti e un massimo di 15.
La procedura di ammissione prevede un processo di selezione individuale per individuare potenziali, attitudini e motivazioni dei candidati. Per iscriversi alle selezioni è necessario inviare la propria candidatura attraverso l’apposito form alla Scuola entro e non oltre il 25 febbraio 2022.
Le selezioni prevedono una valutazione del CV, un colloquio motivazionale e un test scritto e/o orale per verificare la conoscenza della lingua inglese o accertare un livello (almeno) B2 del QCER.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *