È nella cornice del Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano che Renato Scaffidi, General manager Italia Air Europa, ha presentato i risultati del 2023 che presentano una crescita sia di fatturato che di passeggeri pari all’8%. «Abbiamo registrato ottime performance nel 2023 raggiungendo come gruppo Air Europa i 2,3 miliardi di fatturato globale – dichiara il manager. – L’Italia si è riconfermata come il secondo mercato più importante, subito dopo la Spagna. Questo risultato è frutto del lavoro incessante fatto con il trade – agenzie, network, tour operator – che ci ha premiato, donandoci fiducia e supporto. Ne siamo molto grati e siamo certi che questa proficua collaborazione possa proseguire nel 2024 e negli anni a venire». Mentre la compagnia registra numeri importanti, si stanno allungando i tempi per l’acquisizione da parte di IAG, come segnala il Corriere: la Commissione Europea sta approfondendo l’indagine perché teme le conseguenze che l’operazione di concentrazione avrà sul mercato del trasporto aereo. Un destino simile all’affare tra ITA Airways e Lufthsansa.

Il mercato italiano si è mantenuto in linea con il trend a livello globale di Air Europa, segnando coefficienti di riempimento medio pari al 93%, sui voli tra Italia e Spagna, mentre sui voli intercontinentali ha raggiunto l’89%. I primi giorni del 2024 fanno registrare una crescita delle prenotazioni, rispetto allo stesso periodo del 2023, il che fa prevedere un incremento dell’8-10% anche per il 2024, grazie anche all’arrivo, previsto nel primo semestre, di 4 nuovi Boeing 787-900 Dreamliner, con configurazione in due classi, Business ed Economy, che andranno gradualmente a sostituire aeromobili con Premium Class. A seconda delle destinazioni, il traffico passeggeri è più etnico, leisure o business e le rotte preferite dal mercato italiano sono Lima, L’Avana e Santo Domingo, seguite da Colombia e Argentina. Per il 2024 non ci sono novità in termini di nuove rotte, ma rafforzamenti e sdoppiamento di alcune destinazioni attualmente in triangolazione come ad esempio Quito e Guayaquil. Buone notizie anche per l’Italia con la riapertura dopo tre anni della rotta Venezia-Madrid con due frequenze giornaliere e di una terza frequenza da Milano Malpensa martedì, giovedì e sabato.

Durante la presentazione, Scaffidi ha ricordato come questi successi si debbano anche al fatto che la compagnia abbia utilizzato il periodo del Covid per una riorganizzazione dell’azienda e l’efficientamento della flotta senza togliere risorse, e questo ha permesso una ripartenza molto più rapida anche rispetto a compagnie di bandiera molto più grandi.Da sottolineare anche l’impegno in termini di sostenibilità di Air Europa, che nel 2023 ha compiuto il volo più sostenibile in Europa in termini di consumi, il Madrid Amsterdam. Impegno nel sociale evidenziato anche dalla scelta della sede della presentazione alla stampa, le sale del PAC che ospita la mostra “Argentina. Quel che la notte racconta al giorno”, di cui Air Europa è sponsor, che tramite l’opera di 20 artisti argentini denuncia le diverse forme di violenza della cultura del loro Paese e la fragilità della democrazia. Nello stesso solco si inserisce la scelta del catering a cura dell’impresa sociale L’Impronta che si impegna nell’inserimento lavorativo di persone con disabilità.

Condividi:

Di Roberta F. Nicosia

Laureata in Geografia, giramondo e appassionata di fotografia, Roberta F. Nicosia parla quattro lingue ed è la nostra inviata speciale. A dieci anni, complice la copia di National Geographic che ogni mese trovava sulla scrivania e i filmini Super8 del papà, sapeva già dove erano il Borobudur, Borocay o Ushuaia e sognava di fare il reporter. Sono suoi quasi tutti gli articoli sulle destinazioni e le foto apparsi sul nostro Magazine. Dopo una parentesi con ruoli manageriali nel campo della comunicazione e dell’advertising, si è dedicata alla sua vera passione e negli ultimi vent’anni ha collaborato con riviste leisure come Panorama Travel, D di Repubblica, AD, specializzandosi poi nel MICE con reportage di viaggio, articoli su linee aeree e hotellerie. È stata caporedattore e direttore di diverse riviste di questo settore, e ha pubblicato una trentina di Guide Incentive con la collaborazione degli Enti del Turismo italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *