Airbus SE ha reso noti i risultati finanziari consolidati per i primi nove mesi dell’anno. Gli ordini lordi di aeromobili commerciali hanno raggiunto quota 1.280 (9m 2022: 856 aeromobili), con ordini netti di 1.241 aeromobili dopo le cancellazioni (9m 2022: 647 aeromobili). Il portafoglio ordini ammontava a 7.992 aeromobili commerciali alla fine di settembre 2023. Airbus Helicopters ha registrato 191 ordini netti (9m 2022: 246 unità), distribuiti in modo uniforme tra i programmi. L’ingresso di ordini di valore per Airbus Defence and Space è stato di € 8,5 miliardi (9m 2022: € 8,0 miliardi), inclusa la rinnovazione del contratto di supporto in servizio per la flotta A400M della Germania.

“Continuiamo a progredire nel nostro piano operativo in un contesto globale che è diventato sempre più complesso. I risultati dei nove mesi riflettono un aumento delle consegne di aeromobili commerciali, buone performance negli elicotteri e oneri legati alla rivalutazione di alcuni programmi di sviluppo satellitare”, ha dichiarato Guillaume Faury, CEO di Airbus. “La domanda per i nostri aeromobili commerciali è molto forte, con un continuo recupero nel mercato dei widebody. Ci aspettiamo che la catena di approvvigionamento rimanga impegnativa durante l’incremento della produzione. In questo contesto, manteniamo le nostre previsioni per l’intero anno.”

I ricavi consolidati sono aumentati del 12 percento anno su anno, raggiungendo € 42,6 miliardi (9m 2022: € 38,1 miliardi). Sono stati consegnati un totale di 488 aeromobili commerciali (9m 2022: 437(1)(2) aeromobili), di cui 41 A220, 391 A320 Family, 20 A330 e 36 A350. I ricavi generati dalle attività di aeromobili commerciali di Airbus sono aumentati dell’18 percento, principalmente a causa del maggior numero di consegne. Le consegne di Airbus Helicopters sono aumentate leggermente a 197 unità (9m 2022: 193 unità) con ricavi in aumento del 3 percento, riflettendo le performance complessive tra programmi e servizi. I ricavi di Airbus Defence and Space sono diminuiti del 6 percento, principalmente a causa di una profilo di consegna A400M posticipato e delle stime aggiornate di completamento di alcuni programmi di sviluppo satellitare. Sono stati consegnati un totale di 4 aerei da trasporto militare A400M (9m 2022: 7 aerei).

L’incremento del programma A220 sta proseguendo verso una produzione mensile di 14 aeromobili nel 2026. La produzione del programma A320 Family sta procedendo bene verso la già annunciata quota di 75 aeromobili al mese nel 2026. La modernizzazione e digitalizzazione del sistema industriale continuano, come illustrato dall’inaugurazione dell’hangar di installazione degli equipaggiamenti per l’A321XLR ad Amburgo. L’A321XLR sta procedendo verso la certificazione, con l’ingresso in servizio previsto nel secondo trimestre del 2024.

Per quanto riguarda gli aeromobili widebody, l’azienda ha deciso di aumentare la produzione dell’A350 a 10 aeromobili al mese nel 2026 e continua a puntare alla quota 4 per l’A330 nel 2024.

Sulla base di questi dati Airbus punta a consegnare 720 aeromobili commerciali entro la fine del 2023.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *