Amazon ha annunciato il lancio di Alexa Smart Properties for Hospitality in Italia. Ora i solution provider e gli hotel italiani possono iniziare a integrare l’IA di Alexa, conosciuta in tutto il mondo, in esperienze end-to-end efficaci, su scala nazionale. Alexa Smart Properties for Hospitality consente agli ospiti di riprodurre musica, ordinare il servizio in camera, chiamare la reception e fare il check-out, aiutando allo stesso tempo i gestori delle strutture a generare maggiori profitti e a migliorare la soddisfazione degli ospiti.

Tra i provider italiani Zucchetti ha già integrato Alexa Smart Properties for Hospitality all’interno delle proprie soluzioni tecnologiche per la gestione delle strutture alberghiere per dare un ulteriore impulso alla digitalizzazione dei servizi ricettivi e per rendere sempre più coinvolgente e ingaggiante la customer experience. Tra i clienti Zucchetti, i primi a dotarsi di questa innovazione sono stati Hotel Borgo di Cortefreda (Gruppo So.Ges) situato in provincia di Firenze e Parc Hotel Peschiera (Gruppo Parc Hotels) in provincia di Verona. 

Alexa Smart Properties for Hospitality all’Hotel Borgo di Cortefreda

Andrea Galardi, Founder e CEO del Gruppo SoGes, ha commentato: “Siamo impazienti di poter introdurre, all’interno della nostra struttura, una tecnologia come Alexa Smart Properties for Hospitality. Per noi di SoGes, l’innovazione è fondamentale e questa soluzione, di supporto al nostro personale, sarà utile a migliorare l’esperienza degli ospiti a 360°, per un soggiorno sempre più smart e personalizzato.”
Luca Fusi, Senior manager Parc Hotels Italia and Resorts ha aggiunto: “Parc Hotels Italia è felice di offrire ai propri clienti i servizi di Alexa Smart Properties al Parc Hotel di Peschiera del Garda. Gli altoparlanti intelligenti sono collocati nelle camere, così gli ospiti possono porre domande ad Alexa in tutta comodità e riservatezza. L’intelligenza artificiale affianca il nostro personale nell’aiutare gli ospiti a orientarsi nei dintorni: risponde infatti a domande relative al lago di Garda e alle sue diverse attrazioni, dai parchi ai ristoranti fino ai migliori punti d’interesse turistico. Consente anche agli ospiti di inviare richieste di amenities e di segnalare eventuali guasti. Alexa ci sta aiutando dunque a offrire ai clienti il miglior soggiorno possibile e al tempo stesso dà una grande mano al personale del ricevimento”.
“I clienti ci dicono di apprezzare la natura intuitiva di Alexa per svolgere attività che vanno dall’intrattenimento al chiedere informazioni, fino al controllo della Casa Intelligente. Con Alexa Smart Properties for Hospitality, i clienti possono sperimentare lo stesso comfort nella loro camera d’albergo”, ha affermato Meryem Tom, Director Alexa Enterprise EU di Amazon. “Alexa Smart Properties for Hospitality offre ai gestori di strutture ricettive nuovi modi per creare soggiorni memorabili per i loro ospiti.”

Anche il Gruppo TH, introdurrà la nuova esperienza Alexa al TH Roma Carpegna Palace. Infine il quarto hotel in cui Alexa for hospitality è il Continental Terme Hotel di Montegrotto (Padova).
Giorgio Palmucci, Executive Vice President TH Resorts, ha dichiarato: “Il Gruppo TH è entusiasta di essere tra le prime catene in Italia ad utilizzare Alexa Smart Properties al TH Roma Carpegna Palace Hotel. Da sempre cerchiamo di innovare la nostra offerta, per offrire la migliore esperienza di viaggio e soggiorno possibile. Abbiamo iniziato integrando le nuove tecnologie in fase di prenotazione e ora ci stiamo concentrando sull’esperienza di soggiorno. Grazie ad Alexa riusciremo ancora meglio a garantire ai nostri ospiti un riscontro immediato a tutte le loro esigenze: dalle semplici informazioni, a richieste specifiche per lo staff. Questo permetterà di vivere in albergo la stessa esperienza di comfort della propria casa, rendendo il soggiorno ancora più piacevole.”

Come gli ospiti vivranno l’esperienza di Alexa Smart Properties for Hospitality

Utilizzando Alexa nella loro camera, gli ospiti possono controllare e regolare i dispositivi compatibili, come luci, termostati e tende, o riprodurre musica dai più noti servizi streaming. Molte funzioni di Alexa Smart Properties, come i controlli della radio e della Casa Intelligente, sono già disponibili, ma i gestori del settore alberghiero possono anche scegliere di sviluppare skill personalizzate per ottimizzare ulteriormente l’esperienza dei loro ospiti. Ad esempio, gli ospiti possono chiedere ad Alexa informazioni come la password del Wi-Fi o dove è situata la palestra e richiedere servizi di assistenza dell’hotel, ad esempio dicendo “Alexa, mi servono gli asciugamani”, chiamare il concierge e altro ancora. Gli operatori del settore alberghiero possono anche sfruttare Echo Show 5 o 8 per fare upselling, ad esempio con offerte di cibo, bar e spa che deliziano i loro ospiti.
Inoltre, gli albergatori e i gestori di strutture ricettive hanno la possibilità di abilitare le skill dall’Alexa Skills Store sui dispositivi che gestiscono, in modo che i loro clienti possano giocare, fare un rapido allenamento guidato, riprodurre suoni che favoriscono il sonno e altro ancora. La selezione di skill di Alexa include skill popolari come Sky Tg24, Rai Play Sound, Sleep Sound, Akinator game e molte altre.

Per gli ospiti l’uso di Alexa in camera è facoltativo; gli altoparlanti intelligenti Echo sono dotati di un pulsante di disattivazione del microfono che lo disattiva elettronicamente. Con Alexa Smart Properties, gli ospiti utilizzano Alexa senza collegare il proprio account Amazon al dispositivo e le registrazioni vocali non vengono salvate.
Alexa Smart Properties oltre che in Italia è già disponibile nel Regno Unito, negli Stati Uniti, in Francia e in Canada. Presto arriverà anche in Germania.

“I turisti sono sempre più tecnologici, nel loro quotidiano e in vacanza. Soluzioni che possono semplificare la vita e arricchire l’esperienza di viaggio. Un’opportunità anche per il mondo alberghiero che attraverso i nuovi strumenti può rispondere ad esigenze ed attese dei propri ospiti favorendo una migliore fruizione dei servizi e una ulteriore ampliamento degli stessi. In questo quadro si inserisce ASP, una soluzione certamente molto interessante, uno strumento “familiare” per molti che nell’albergo offre nuove modalità per vivere al meglio la vacanza”, dichiara Maria Carmela Colaiacovo, Presidente di Associazione Italiana Confindustria Alberghi.

Sergio Farinelli, CTO di Zucchetti Hospitality, ha dichiarato: “In qualità di fornitore di software leader in Italia per il settore dell’ospitalità, vediamo un grande potenziale per i nostri clienti che operano nel settore alberghiero. Alexa Smart Properties for Hospitality si adatta perfettamente ai sistemi e agli strumenti di gestione delle proprietà di Zucchetti. Alexa diventa un digital concierge che può rispondere all’ospite a domande relative alla struttura, ai servizi offerti oltre che inviare senza problemi richieste direttamente al personale, che vengono registrate e comunicate con il nostro sistema unificato, facendo risparmiare tempo prezioso sia all’ospite sia ai team di reception, housekeeping e manutenzione e garantendo un’ottima esperienza all’ospite. Il risparmio potenziale sui costi, l’esperienza personalizzata degli ospiti e le opportunità di upselling con i dispositivi Echo e Alexa ci permettono di arricchire l’offerta per i nostri clienti in tutta Italia.”

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *