Barceló Hotel Group e la società tunisina UFI Group hanno firmato un accordo per la creazione di una nuova società di gestione alberghiera: Barceló Caravel. Questa joint venture è nata con la visione di diventare leader nel settore alberghiero tunisino. Barceló Caravel aprirà il suo portflolio con un totale di sei hotel business e leisure, a 4 e 5 stelle per un totale di 1.485 camere, distribuite in Tunisia tra Tunisi, Sfax, Yasmine Hammamet, Port El Kantaoui e Sousse.

L’accordo prevede un piano di miglioramento per gli hotel e la futura integrazione di nuove strutture.

Il portflolio della società comprende cinque hotel di proprietà del Gruppo UFI e un altro già gestito dal Gruppo Barceló Hotel Group, firmato lo scorso maggio.

Abdelaziz ESSASSI, presidente del gruppo UFI, ha dichiarato: “Con questa alleanza, Caravel consolida la sua esperienza nel settore e lo fa con l’aiuto di uno specialista internazionale nella gestione alberghiera come Barceló Hotel Group. Barceló è stata appena scelta come migliore società di gestione alberghiera in occasione dei World Travel Awards 2019, e il gruppo ottimizzerà ulteriormente i risultati degli hotel. Dobbiamo costruire società di gestione locale più forti e più grandi per competere meglio con le altre destinazioni del Mediterraneo e ci aspettiamo che un maggior numero di albergatori locali si unisca a Barceló Caravel”.

Barceló Concorde Green Park

Jaime Buxó, Chief Business Development Officer di Barceló Hotel Group, ha affermato: “Crediamo fermamente nel potenziale di sviluppo turistico della Tunisia. Questo è più appropriato con la creazione di questa joint venture con partner locali; una formula che, dopo aver analizzato altre possibilità, ci sembra essere la più adatta. Siamo sicuri che questa formula ci permetterà di diventare la più grande società di gestione in Tunisia.

“Siamo molto soddisfatti della qualità e dell’ubicazione degli alberghi e siamo fiduciosi che con le nostre piattaforme commerciali e operative saremo in grado di massimizzare la redditività di queste strutture e fare della Tunisia una destinazione di punta”.

Barceló Concorde Berges du Lac

La firma dell’accordo tra le due società prevede anche un piano di miglioramento per modernizzare i servizi e le strutture degli hotel di Barceló Caravel. Promuoverà anche la crescita della società con l’incorporazione di nuovi hotel in regime di gestione in Tunisia, o in altre destinazioni della zona in cui entrambi i partner ritengono opportuno espandersi.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *