Belstay Assago

Un anno in crescita il 2023 di Belstay Hotels, la catena a quattro stelle con standard internazionali lanciata meno di due anni fa. E che quest’anno può condividere i numeri di un’annata completa. Nel 2023 il fatturato dei quattro hotel, due dei quali a Milano, uno a Venezia Mestre e uno a Roma, si attesta sui 19 milioni di euro, facendo segnare il 25% in più rispetto ai volumi pre-acquisizione e pre-Covid (2018-19) e un incremento del Ricavo per Camera Disponibile (RevPar) maggiore del 30% rispetto alla media di mercato. L’occupazione media annua è stata superiore al 70%, con un incremento di 6 punti percentuali rispetto alle attese e una crescita costante dei repeaters (ospiti ricorrenti) sia a livello corporate, sia MICE, sia individuale. Presenze principalmente straniere, con il 68% della clientela non italiana, in particolare da America Latina (22%) e USA (7%).

Nel 2023 sono stati realizzati circa mille eventi, che hanno visto come assolute protagoniste le strutture di Roma Aurelia e Milano Assago. I principali eventi sono stati organizzati per aziende dei comparti Pharma, Formazione e Beauty. Inoltre, molti clienti che hanno organizzato meeting presso Belstay Hotels lo scorso anno, già oggi hanno pianificato attività per l’anno in corso, confermando la scelta delle location presso le strutture del gruppo.

Per il 2024 si prevede un’ulteriore crescita anche grazie al potenziamento della ristorazione a marchio Seguimi, l’apertura delle due piscine di Linate e Venezia Mestre nonché l’espansione delle aree eventi e leisure, frutto d’investimenti in attività di ristrutturazione, portati a termine secondo i piani.

«Siamo estremamente soddisfatti dei risultati ottenuti – ha commentato Roberto Di Tullio, AD di Belstay Hotels –. La nostra catena con la sua formula unica fatta di comfort, design e convenienza, ha riscosso un successo superiore alle attese, segno che le nostre strutture colmano un vuoto nelle zone decentrate delle principali città e che il concetto Belstay, così centrato sul prodotto e sui servizi, risponde alle esigenze di una clientela diversificata per segmento di domanda e provenienza geografica. Il 2024 sarà l’anno della messa a regime operativa per portare il gruppo verso una traiettoria di performance che realizzi il potenziale ancora inespresso. L’obiettivo è di incrementare il giro d’affari, con un focus sull’incremento del prezzo medio e sul potenziamento delle attività ristorative a marchio Seguimi grazie all’operatività ordinaria, ma soprattutto mediante il comparto MICE e l’organizzazione di nuovi eventi nella stagione estiva».

«Il 2023 è stato caratterizzato da alti tassi di interesse, prezzi medi da record e costi di materie prime ancora crescenti – ha aggiunto Tommaso Valle, Co-Fondatore di Garnet Hospitality Partners nonché Development & Project Director di Belstay Hotels –. Viste le condizioni penalizzanti nell’effettuare nuove acquisizioni, i cui volumi immobiliari sono risultati inferiori al 2022, l’anno scorso ci siamo concentrati sull’ottimizzazione dell’attività gestionale e sul pieno sfruttamento dell’onda lunga di mercato per massimizzare il giro d’affari. Oggi Belstay è nelle condizioni ottimali per cogliere ulteriori opportunità d’incremento del fatturato sugli hotels esistenti ed eventualmente crescere nel numero di strutture, sfruttando un’organizzazione estremamente solida. Ci auguriamo che il mercato immobiliare offra quest’anno maggiori occasioni d’espansione, vista la grande necessità di rinnovamento del patrimonio alberghiero italiano nel segmento 4 stelle».

Belstay Hotels è un marchio di Hotel OpCo, azienda operativa controllata da fondi gestiti da Blantyre Capital, società d’investimento con sede a Londra, che ha creduto nel progetto di rilancio delle strutture e sostiene l’espansione del marchio Belstay. A curare l’operazione, il piano industriale, la strategia operativa di sviluppo è Garnet Hospitality Partners.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *