Tutti i segnali indicano il successo della ITB 2024 di Berlino: nonostante gli scioperi, la fiera quest’anno ha registrato un leggero aumento con quasi 100.000 partecipanti, di 1300 senior buyer, più di 5.500 espositori provenienti da 170 paesi hanno illuminato i tre giorni di attività commerciale, occupando tutti e 27 i padiglioni espositivi presso la fiera di Berlino. Circa 3.200 giornalisti accreditati provenienti da 103 paesi e oltre 300 blogger hanno parlato dell’ITB Berlino. La fiera del turismo più importante del mondo è stata anche un luogo d’incontro per politici e diplomatici di tutto il mondo. Oltre a numerose delegazioni, quasi 80 ministri e segretari di stato e 72 ambasciatori hanno visitato l’ITB Berlino di quest’anno.

La Convention dell’ITB Berlino sottolinea il suo ruolo di think tank proiettato verso il futuro

La prova del fatto che l’industria è una forza trainante per l’innovazione è stata data non da ultimo dalla Convention dell’ITB Berlino, che si è svolta parallelamente alla fiera di tre giorni e ha visto la partecipazione di personalità di spicco e un totale di 400 relatori internazionali di primo piano in 200 sessioni e 17 tracce tematiche che hanno discusso tendenze e innovazioni. Nel complesso, circa 24.000 partecipanti sono intervenuti ai panel, alle discussioni, ai discorsi principali e alle letture, riconoscendo nuovamente la convention come il principale think tank internazionale del settore.

L’Intelligenza Artificiale e i suoi potenziali utilizzi sono stati un argomento molto discusso. Per la prima volta, la Convention dell’ITB Berlino ha ospitato una sezione dedicata all’IA, che è stata molto apprezzata dai 24.000 partecipanti all’evento. Si è generalmente concordato sul fatto che nessuna organizzazione o azienda potrà più ignorare l’IA, ormai entrata a far parte della maggior parte delle funzionalità web, dagli algoritmi di ricerca a quelli di raccomandazione.

Al centro di molte discussioni, inoltre, è stato il DMA, il Digital Markets Act dell’Unione Europea, entrato in vigore il 7 marzo scorso, che cambierà il modo in cui usufruiamo dei servizi delle grandi piattaforme online: i casi più evidenti sono quelli di Meta, che sta separando l’utilizzo integrato di servizi come Facebook, Messenger, Instagram e Whatsapp, e di Alphabet con la minore visibilità delle Mappe di Google all’interno del motore di ricerca. Modifiche che, da qui a sei mesi, il tempo limite che hanno le grandi piattaforme digitali per adeguarsi, impatteranno sul modo di fare pubblicità online.

Glenn Fogel, CEO di Booking Holdings, è certo che “l’IA generativa può essere di maggiore assistenza rispetto agli esseri umani reali quando i clienti stanno pianificando i loro viaggi”. Charuta Fadnis, SVP di Phocuswright, ha anche riconosciuto l’importanza crescente dell’IA e delle app di viaggio personalizzate. L’IA generativa sta già migliorando le vendite, mentre secondo Fadnis, l’utilizzo di agenti virtuali e la combinazione di IA con tecnologie blockchain saranno fondamentali per prevenire abusi in futuro. I partecipanti alla convention hanno anche concordato sul fatto che fosse impossibile ignorare la giustizia climatica e la carenza di competenze, per le quali tuttavia esistevano soluzioni promettenti. Jeremy Sampson, CEO della Travel Foundation, ha esortato l’industria turistica a puntare allo zero netto entro il 2030. Il suo studio intitolato “Immaginare il Turismo nel 2030 e Oltre” delinea un percorso dinamico con un focus sulla regolamentazione dei viaggi aerei e 40 misure in sei categorie per raggiungere il turismo sostenibile entro il 2050.

ITB è stata anche caratterizzata dal debutto di Global Travel Tech, l’associazione dei più grandi distributori di viaggi online: Amadeus, Booking Holdings, eDreams Odigeo, Expedia Group, Skyscanner e Travelport, che hanno messo nero su bianco un manifesto in cui condivideranno l’equo accesso ai dati e alle tariffe.
“Attraverso la cooperazione e il dialogo con altri istituti globali come l’Ocse e l’Onu per il turismo – ha sottolineato il segretario generale di Global Travel Tech, Emmanuel Mounier – la nostra ambizione è quella di contribuire a definire un quadro politico intelligente e promuovere iniziative di settore per rendere l’industria dei viaggi e del turismo più competitiva e trasparent. Con l’equo accesso ai dati vogliamo consentire ai turisti di trovare, confrontare e prenotare più facilmente i viaggi e al tempo stesso permettere agli intermediari come i nostri membri di consentire ai loro clienti di combinare il trasporto, i soggiorni e i servizi più adatti a loro”.

Il Paese ospite di quest’anno, Oman, ha avuto una forte presenza, raddoppiando le dimensioni del suo stand nel Padiglione 2.2 a più di 800 metri quadrati. Il primo giorno il Sultanato ha ospitato la tradizionale serata inaugurale con uno spettacolo che ha suscitato grande ammirazione e applausi. Circa 3.000 ospiti hanno assistito a una presentazione dettagliata delle attrazioni naturali del Paese, della cultura e soprattutto della musica. S.E. Azzan bin Qassim al Busaidi, Sottosegretario del Turismo del Ministero dell’Eredità e del Turismo dell’Oman, ha evidenziato il successo del suo Paese nella costruzione di un’infrastruttura turistica e ha elogiato il patrimonio culturale e le attrazioni naturali del Sultanato. Nel 2023, l’Oman ha registrato quattro milioni di visitatori, un aumento del 22 per cento rispetto al 2022. Di questi, 231.000 provenivano dalla Germania, un aumento del 182 per cento.

ITB Berlino 2025 dal 4 al 6 marzo: Paese ospite l’Albania

E ci sono già anticipazioni della prossima edizione: l’Albania, destinazione emergente con grande potenziale, sarà il paese ospitante dell’ITB Berlino 2025. La direzione di Messe Berlin e i rappresentanti dell’Albania hanno ufficialmente siglato il loro partenariato con la firma di un accordo il secondo giorno dell’ITB Berlino, seguendo l’annuncio della loro collaborazione alcuni mesi fa. La prossima ITB Berlino si svolgerà nuovamente come evento B2B da martedì a giovedì, 4-6 marzo 2025 presso il Polo Espositivo di Berlino.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *