Centinaio: nominati i 5 membri del Comitato Permanente di promozione del Turismo in Italia

Il Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio, ha firmato le nomine del Comitato permanente di promozione del turismo in Italia, da lui presieduto. Il Comitato, composto da soggetti pubblici e privati, si occuperà di strutturare la nuova strategia di promozione e programmazione nazionale del settore e promuovere un’azione di coordinamento tra turismo e politica.  Cinque gli esperti nominati dal Ministro: Ignazio Abrignani, con funzione di Vice Presidente, Mons. Liberio Andreatta, Stefano Crugnola, Andrea Lucio Luri e Fausto Palombelli. 
Nella cinquina Ignazio Abrignani è l’unico politico presente: dopo due legislature come parlamentare, oggi è presidente dell’Osservatorio parlamentare sul turismo. Tra i ruoli nel turismo ricordiamo quello di commissario straordinario del gruppo CIT (Compagnia italiana del turismo) e quello di presidente della cordata che cercò di risollevare il marchio dei Viaggi del Ventaglio nel 2017.
Liberio Andreatta è stato fino al 2017 amministratore delegato dell’Opera Romana Pellegrinaggi.
Stefano Crugnola è agente di viaggio e durante la campagna elettorale della Lega è stato coordinatore della Consulta nazionale del turismo che ha stilato il programma del partito proprio su iniziativa dell’allora senatore Centinaio.
Andrea Lucio Luri, albergatore, è stato direttore di alcune delle più prestigiose strutture ricettive italiane.
Fausto Palombelli, infine, è direttore marketing di Aeroporti di Roma.

“Con le nomine di oggi il Comitato permanente di promozione del turismo è finalmente operativo. Il mio obiettivo è stato quello di creare una vera e propria squadra in cui ognuno metterà a disposizione la propria esperienza e le proprie idee. Un comitato snello, fattivo e propulsivo. Vogliamo lavorare insieme alle regioni, alle istituzioni locali, agli operatori di settore. Ascoltare i suggerimenti di tutti per far crescere sempre di più il brand Italia e costruire una vera e propria politica industriale del turismo”, ha dichiarato il Ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio.

Con queste nomine, che rappresentano le diverse anime del turismo, Centinaio conferma quando aveva dichiarato durante la serata di gala degli Italia Travel Awards lo scorso maggio: la volontà di essere non solo il ministro che si occupa di incoming ma anche il ministro dell’outgoing, come potete ascoltare dal video della nostra inviata Francesca Ferrara:

Il Comitato Permanente di Promozione del Turismo è un organismo espressamente previsto dall’articolo 58 del Codice del turismo del 2011 ma rimasto finora inattuato. La partecipazione al comitato è a titolo gratuito e non comporta oneri aggiuntivi per le finanza pubbliche.
Scopo del comitato è quello di promuovere azioni relative ai seguenti ambiti:

a) identificazione omogenea delle strutture pubbliche dedicate a garantire i servizi del turista;
b) accordi di programma con le regioni e sviluppo della strutturazione turistica sul territorio progetti di formazione nazionale al fine di promuovere lo sviluppo turistico;
c) sostegno ed assistenza alle imprese che concorrono a riqualificare l’offerta turistica nazionale;
d) promozione dell’immagine dell’Italia, nel settore turistico, all’interno confini nazionali, con particolare riguardo ai sistemi turistici di eccellenza, garantendo sul territorio pari opportunità di propaganda ed una comunicazione unitaria;
e) organizzazione dei momenti e degli eventi di carattere nazionale, ad impulso turistico che coinvolgano territori, soggetti pubblici e privati;
f) raccordo e cooperazione tra regioni, province e comuni e le istituzioni di governo;
g) promozione a fini turistici del marchio Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *