Un inizio di anno molto promettente per il Convention Bureau Italia, punto di riferimento autorevole per la Meeting Industry nazionale e portone di accesso alla Destinazione Italia. A dimostrarlo sono due indicatori chiave: le attività proposte e la membership, con una rappresentatività di oltre 1400 aziende sul territorio nazionale.

Il network dei Soci infatti ha ormai superato le 110 unità. Di particolare rilievo la recente adesione del milanese EventingMilan, affermatosi di fatto come il convention bureau della città. L’Hilton Molino Stucky di Venezia, indiscusso punto di riferimento MICE per la città. A questi si aggiungono la catena HNH, The Nicolaus Hotel di Bari, l’Hotel Caesius Thermae & Spa Resort sul Lago di Garda.

“È estremamente positivo sottolineare” afferma Carlotta Ferrari, Presidente di Convention Bureau Italia “come in questi anni di attività, l’entusiasmo dei primi Soci e Preferred Partner abbia contagiato molte altre aziende e sia poi stato accompagnato alla soddisfazione e alla convinzione di far parte della Community CBI. In questo senso l’ingresso di un’organizzazione come EventingMilan è fonte di grande soddisfazione”.

Sul fronte delle attività a disposizione per gli operatori nazionali nella prima metà dell’anno ci saranno i Roadshow in UK (Londra e Manchester, 22 e 23 marzo); i Roadshow in USA (Dallas, Minneapolis, Chicago, 16-20 Aprile), e un workshop specifico per il segmento associativo a Ginevra (14 giugno). A questi, nella seconda metà dell’anno, si aggiungerà la prima edizione dell’unconventional workshop b2b “Italy, at Hand”, ispirato alla omonima campagna di comunicazione, che si terrà aBologna dal 1 al 3 novembre 2018.

“Creare momenti di incontro qualificati con potenziali clienti è sempre stata una nostra priorità” commenta Tobia Salvadori, Bureau Manager “e con i nostri workshop garantiamo il contatto con buyer che hanno un interesse reale per l’Italia. L’evento Italy, at Hand”prosegue Salvadori “sarà una grande sorpresa. Per i supplier e ai circa 50 buyer che parteciperanno stiamo lavorando con i partner Bologna Convention Bureau e +39 Italy per offrire un meeting design nuovo, coinvolgente, mantenendo, come sempre, una forte propensione al business.”

Condividi: