In collaborazione con la Direzione Generale per gli Affari Esteri di Dubai (GDRFA), la compagnia aerea Emirates offre ai viaggiatori internazionali l’opportunità di velocizzare la loro esperienza in aeroporto acconsentendo all’uso dei dati biometrici. L’accordo è stato firmato da Sua Eccellenza il Luogotenente Generale Mohamed Ahmed Al Marri, Direttore Generale del GDRFA di Dubai, e Adel Al Redha, Chief Operating Officer di Emirates, alla presenza di numerosi alti funzionari di entrambe le realtà.

Si tratta del primo accordo di questo genere a livello globale che rappresenta uno sforzo di cooperazione tra le parti per migliorare ulteriormente l’esperienza di viaggio dei visitatori a Dubai e focalizzata sul digitale. La partnership migliora le procedure per il traffico dei passeggeri in arrivo all’interno del Terminal 3 dell’Aeroporto Internazionale di Dubai e garantisce un’esperienza aeroportuale più rapida ed efficiente per i viaggiatori in transito sui voli in coincidenza, nonché per coloro che arrivano a Dubai come destinazione finale.
Commentando come l’accordo porterà allo sviluppo di servizi migliori per i viaggiatori, Sua Eccellenza il Luogotenente Generale Mohammed Al-Marri, Direttore Generale del GDRFA di Dubai ha dichiarato: “Dubai è una delle destinazioni più ambite al mondo e nel 2022 sono già arrivati oltre 8 milioni di turisti in città. Continuiamo a supportare i nostri partner chiave con i migliori servizi della categoria mentre miriamo all’eccellenza e all’innovazione nel posizionare Dubai come principale centro commerciale e destinazione turistica del mondo”.

Sottolineando l’importanza e il valore di questo accordo, Adel Al Redha, Chief Operating Officer di Emirates ha dichiarato: “Emirates investe continuamente per migliorare l’esperienza del cliente e ringraziamo il GDFRA per aver esteso i ponti di cooperazione, comunicazione e coordinamento per aggiungere valore ai servizi della nostra compagnia e consentire ai nostri passeggeri internazionali di volare nel modo migliore”.

Utilizzando le tecnologie di riconoscimento biometrico e il database biometrico precompilato dal GDRFA al fine di identificare i viaggiatori in più punti dell’aeroporto, i turisti saranno in grado di attraversare rapidamente il check-in, le lounge, l’imbarco e i controlli dell’immigrazione dell’aeroporto internazionale di Dubai dal Terminal 3. I sistemi di intelligenza artificiale riconosceranno le caratteristiche facciali e si collegheranno ai passaporti per la verifica istantanea dell’identità. Un privilegio di cui godevano in precedenza solo i residenti negli Emirati Arabi Uniti e i cittadini del CCG e che adesso è esteso anche ai passeggeri internazionali che, a partire dal 2023, potranno usufruire del servizio fornendo il consenso ufficiale con un paio di clic tramite l’app Emirates, presso i chioschi di Emirates per il check-in automatico o di persona presso i desk della compagnia per effettuare il check-in.

Nel 2023, i passeggeri Emirates potranno fare clic per acconsentire all’utilizzo dei dati biometrici sull’app Emirates, presso i chioschi per il check-in automatico o di persona ai desk dedicati al check-in della compagnia. Ciò consentirà loro di sfruttare ogni volta un’esperienza touchless e rapida in più punti del Terminal 3 dell’aeroporto internazionale di Dubai: check-in, lounge, imbarco e controlli migratori sono tutti attrezzati per utilizzare innovazioni biometriche che faranno risparmiare tempo ai viaggiatori.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *