MSC Seashore, nuova ammiraglia di MSC Crociere, sarà ufficialmente battezzata ai Caraibi il prossimo 18 novembre, sull’isola privata di Ocean Cay, riserva marina alle Bahamas ad esclusivo utilizzo degli ospiti di MSC. È la prima volta che una nave da crociera viene inaugurata su un’isola privata. Il 20 novembre, MSC Seashore inzierà la sua stagione invernale ai Caraibi offrendo ai suoi ospiti la possibilità di scoprire tutta la bellezza dell’isola e altre magnifiche destinazioni con partenze settimanali da Miami per crociere di 8 giorni.
Come vuole ormai la tradizione sarà ancora la star del cinema italiano Sophia Loren a ricoprire il ruolo di madrina per la sedicesima volta su 19 navi della flotta. I festeggiamenti si svolgeranno sia a bordo che sull’isola, poiché la nave rimarrà ormeggiata per tutta la notte, con una cena di gala e spettacoli dal vivo.a.
Con il battesimo di MSC Seashore verrà formalmente celebrata anche la riapertura di Ocean Cay MSC Marine Reserve, isola accessibile dalla fine del 2019, ma costretta alla chiusura pochi mesi dopo a causa della pandemia. La Compagnia ha approfittato della pausa per apportare ancora nuovi miglioramenti, introducendo ancora più servizi, che verranno presentati in quell’occasione.

OCEAN CAY MSC MARINE RESERVE_CREDIT CONRAD SCHUTT

Ocean Cay MSC Marine Reserve è stata aperta alla fine del 2019 a seguito della bonifica che l’ha trasformata da ex sito industriale di estrazione della sabbia ad un’isola incontaminata e ricoperta da una rigogliosa vegetazione che si estende su una superficie di 64 miglia quadrate. Un progetto totalmente sostenibile, in armonia con l’ecosistema locale e fondato su un forte impegno da parte di MSC Crociere per il ripristino delle risorse marine precedentemente scomparse, il rispetto e la tutela della fauna locale, compresi gli habitat e le specie presenti nell’area. Ciò include il ripristino dei coralli in via di estinzione e l’attuazione di altri programmi educativi mirati alla salvaguardia e alla conservazione.

TIMES SQUARE_CREDIT IVAN SARFATTI
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *