Wizz Air ha annunciato l’apertura della sua settima base italiana, all’aeroporto Marco Polo di Venezia. Con 2 aeromobili Airbus A321neo in uno dei mercati aerei più importanti d’Italia, e con il lancio di 4 nuovi servizi nazionali e 12 destinazioni internazionali verso 9 paesi, Wizz Air continua a far crescere la sua offerta italiana per fornire ai passeggeri un’ampia varietà di destinazioni.
Non solo l’apertura di questa nuova base a Venezia porterà maggiore crescita economica alla regione, ma creerà anche oltre 70 nuovi posti di lavoro diretti con la compagnia aerea e oltre 800 posti di lavoro nell’indotto.

I 2 Airbus A321neo supporteranno le operazioni di 16 rotte verso Cagliari, Napoli, Lamezia Terme, Lampedusa, Casablanca, Reykjavik, Mykonos, Santorini, Fuerteventura, Tenerife, Palma di Maiorca, Tallinn, Londra Luton, Tel Aviv, Praga, Sharm el Sheikh. L’ampio network di Wizz Air su Venezia sosterrà il turismo locale, porterà più capitale alla regione e collegherà Venezia con 3 nuove ed eccitanti destinazioni, attualmente non servite, come Reykjavik, Tallinn e Fuerteventura. Wizz Air opera già 10 servizi dall’aeroporto Marco Polo di Venezia verso Catania, Tirana, Chisinau, Skopje, Bucarest, Cluj-Napoca, Iasi, Timisoara, San Pietroburgo e Kyiv Zhulyany.

WParlando alla conferenza stampa, Robert Carey, presidente del gruppo Wizz Air, ha detto: “Sono lieto di annunciare l’istituzione della base di Wizz Air all’aeroporto Marco Polo di Venezia. Questo passo rappresenta un’ulteriore importante pietra miliare per WIZZ e per i nostri passeggeri veneti. Con i nostri 16 nuovi servizi verso 9 paesi, che si aggiungono ai nostri 10 servizi esistenti verso 7 paesi, stiamo dimostrando il nostro continuo impegno verso l’Italia, mentre facciamo crescere il nostro network nazionale e internazionale del Paese. I 2 nuovi aerei Airbus A321neo, moderni ed ecologicamente sostenibili e meno rumorosi del 50%, faranno sì che Wizz Air protegga le gemme di Venezia e delle zone limitrofe. Il nostro equipaggio non vede l’ora di accogliere con un sorriso i primi passeggeri a bordo dei nostri aerei”.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *