il Monte Fuji in autunno

Prima uscita ufficiale per il nuovo Direttore dell’Ente nazionale del Turismo giapponese in Italia,Yoshiyuki Mizuuchi, presente dopo soli due giorni dal suo insediamento al TTG, partecipazione che è un segnale importante di ripartenza e di interesse verso il mercato italiano.
Il nuovo direttore si è insediato alla vigilia di una data, quella dell’11 ottobre, che segna il ritorno alla normalità per quello che riguarda il turismo internazionale. Se infatti le frontiere sono state aperte già a giugno ai gruppi organizzati, con itinerari fissi accompagnati da una guida, solo dall’11 ottobre anche i turisti individuali potranno ritornare nel Paese del Sol Levante senza restrizioni. Rimangono i normali requisiti obbligatori: il certificato vaccinale con indicazione delle tre dosi effettuate o, in alternativa, un tampone antigenico negativo ad almeno 72 ore dall’ingresso nel Paese.
JNTO ha partecipato alle edizioni 2020 e 2021 di TTG, svoltesi nel corso della pandemia, per continuare a informare sulla destinazione e dare un segnale di vicinanza ai partner e agli operatori del settore. Quest’anno, iniziato nel segno di una graduale riapertura ai flussi turistici in Giappone, torna a Rimini nuovamente affiancato da numerosi co-espositori.

Culture © Roberta Nicosia

Il direttore Mizuuchi si dice fiducioso della ripresa del mercato italiano, anche grazie al volo da Roma FCO a Tokyo Haneda di ITA Airways che, dopo vari posticipi, sembra sia confermato per il 5 di novembre. (Il nuovo volo avrà tre frequenze settimanali: con partenza alle 15:40 ogni martedì, giovedì e sabato verso l’aeroporto di Tokyo Haneda, e arrivo il giorno dopo alle 11:35. Il volo di ritorno (il primo sarà il 6/11) è previsto da Haneda ogni mercoledì, venerdì e domenica alle 13:35 con arrivo a Roma FCO alle 20:30 e sarà operato con l’ammiraglia della Compagnia, l’Airbus A350, n.d.r).

Temple © Roberta Nicosia


La strategia per tornare ai numeri prima della pandemia (32 milioni di passeggeri nel 2019, di cui 163mila italiani) si basa su tre direttive principali:
– Raggiungere una clientela più giovane attraverso i social media
– Fare azioni di informazione presso le agenzie di viaggio, con roadshow, fam trip e workshop, per presentare tutte le novità e lavorare a stretto contatto con gli operatori del settore
– Puntare sulla clientela con grande potere d’acquisto, che sa apprezzare la cultura del Giappone, con focus sul turismo di lusso, sulla sostenibilità, sulla cultura locale e sul turismo outdoor.

Food © Roberta Nicosia

«Quando parlo di cultura, non mi riferisco solo ai templi e ai monumenti da visitare, – sottolinea Yoshiyuki Mizuuchi. – ma alla cultura intesa nel senso più ampio del termine, che si declina negli usi e costumi delle varie popolazioni e sulla gastronomia, così varia da regione a regione e così più complessa di quella che siamo abituati a gustare in occidente. A chi desideri viaggiare in Giappone vorrei dire che esiste un’immensa diversità oltre le grandi città, fatta di località rurali, di stili di vita, di cultura gastronomica, tutta da scoprire».

Autore

  • Roberta F. Nicosia

    Laureata in Geografia, giramondo e appassionata di fotografia, Roberta F. Nicosia parla quattro lingue ed è la nostra inviata speciale. A dieci anni, complice la copia di National Geographic che ogni mese trovava sulla scrivania e i filmini Super8 del papà, sapeva già dove erano il Borobudur, Borocay o Ushuaia e sognava di fare il reporter. Sono suoi quasi tutti gli articoli sulle destinazioni e le foto apparsi sul nostro Magazine. Dopo una parentesi con ruoli manageriali nel campo della comunicazione e dell’advertising, si è dedicata alla sua vera passione e negli ultimi vent’anni ha collaborato con riviste leisure come Panorama Travel, D di Repubblica, AD, specializzandosi poi nel MICE con reportage di viaggio, articoli su linee aeree e hotellerie. È stata caporedattore e direttore di diverse riviste di questo settore, e ha pubblicato una trentina di Guide Incentive con la collaborazione degli Enti del Turismo italiani.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *