Doveva capitare prima o poi, perché il progresso non si ferma, la storia si evolve, il mondo gira nonostante le fisiologiche tendenze dei nostalgici o dei conservatori a cristallizzare il passato: la quota di prenotazioni per viaggi d’affari di Airbnb, la community che offre accesso a milioni di sistemazioni esclusive, dalle ville e dagli appartamenti ai castelli e alle case sugli alberi in più di 65.000 città in 191 nazioni, ha valicato la soglia – simbolica ma significativa – del 10%.

Nel 2016 è triplicato il volume di chi si sposta per lavoro. Sono persone che agli affari cercano di conciliare il proprio tempo libero: lo scorso anno il 50% delle prenotazioni business su Airbnb includeva anche il sabato notte.

La community ha celebrato il traguardo annunciando di aver raggiunto le 250mila aziende registrate nel mondo e rilasciando un nuovo tool, la funzione Business travel ready, pensata per venire ulteriormente incontro a questo segmento.

Grazie a Business travel ready – visibile solamente agli utenti business verificati che accedono con la propria email aziendale – gli annunci disponibili verranno immediatamente filtrati in base a specifici criteri, migliorando sensibilmente i risultati della ricerca, che privilegeranno circa 150mila sistemazioni.

Si tratta di una tipologia specifica di annunci che rispondono proprio alle esigenze di chi si sposta per affari. In particolare, si distinguono per:

  • self check-in: i viaggiatori per lavoro devono poter effettuare il check-in in qualsiasi momento ne abbiano esigenza; questi annunci dispongono di sblocco intelligente, cassetta per le chiavi, tastierino numerico o portiere operativo 24 ore al giorno, in modo che l’ospite possa accedere all’alloggio dell’annuncio con facilità;
  • servizi business: gli alloggi devono essere dotati di connessione wifi, di un’area nella quale poter lavorare al computer in modo confortevole, di rilevatori di fumo e di monossido di carbonio, di un ferro da stiro, di appendiabiti, di uno shampoo e di altri prodotti base;
  • intera casa: la tipologia di camera è intera casa/appartamento, la tipologia di proprietà deve essere idonea, e lo spazio dev’essere non fumatori e senza animali domestici;
  • recensioni a 5 stelle: gli annunci devono aver ricevuto cinque stelle almeno nel 60% delle recensioni generali, delle recensioni relative alla pulizia e di quelle relative alla precisione;
  • reattività: gli host rispondono al 90% delle richieste di prenotazione entro 24 ore;
  • impegno: gli host non cancellano prenotazioni confermate meno di sette giorni prima della data di check-in.
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *