Marco Bicocchi Pichi, Presidente di Italia Startup

Italia Startup raggiunge quota 2610 associati grazie a 5 nuove adesioni: due scaleup, FutureNext, che si occupa della distribuzione di una piattaforma software per progettare e acquistare prodotti personalizzati on-line e Lovby, un’innovativa piattaforma di action marketing made in Italy, di due centri di innovazione: E-Novia, una Enterprise Factory che costituisce e sviluppa società innovative, ad alto valore tecnologico, attraverso la valorizzazione delle proprietà intellettuali sviluppate in collaborazione con i principali istituti di ricerca italiani e con corporate internazionali  e CDILabs che supporta la collaborazione tra grandi aziende e scaleup europee e infine una media-grande impresa, probabilmente più nota delle precedenti: OVH, azienda francese di soluzioni cloud, che ha attivo un programma di accelerazione per startup.

“L’Associazione, vicina al suo terzo giro di boa quanto al rinnovo delle cariche – spiega Marco Bicocchi Pichi, Presidente di Italia Startup – decide di darsi nuove regole. Dopo la prima fase di startup e crescita che ha accompagnato la maturazione e lo sviluppo dell’ecosistema, è tempo di chiamare a coinvolgersi in modo più rilevante gli imprenditori delle startup, scaleup e PMI innovative italiane e attivare maggiormente la base associativa, grazie ad aree di attività in delega, che incrociano i territori e i principali settori del nostro sistema industriale. L’adesione di cinque importanti nuovi soci – tra scaleup, centri di innovazione e grandi imprese – conferma che l’azione associativa è incisiva e attira nuovi attori dell’ecosistema, che riconoscono nei servizi di relazioni istituzionali, di open innovation e corporate venture capital, di sviluppo internazionale, di comunicazione e di visibilità, di networking, per le imprese innovative e per il loro partner, un riferimento e un valore importante in termini di connessioni per il proprio business” .

Autore

Condividi: