Fireworks over NYC

Nessuna sorpresa nel 2018: ancora una volta New York si conferma la destinazione più ricercata dai turisti italiani, seguita da Bangkok e Tokyo.
Lo conferma l’analisi di Momondo, la piattaforma digitale di ricerca voli e hotel che ha stilato la classifica sulla base dei clic per voli di andata e ritorno in classe economica (effettuati su momondo.it dall’01/07/2017 al 28/10/2018 e dal 01/07/2016 al 28/10/2017 per viaggi nel 2019, 2018 e 2017 e verso tutte le destinazioni). Quattro le città europee nella Top Ten: Amsterdam in quarta posizione, Londra in sesta, Parigi in ottava e Lisbona che chiude la classifica dei dieci.

Per presentare i dati, invece di una noiosa conferenza, il team di momondo ha scelto i sontuosi locali di Cavoli a Merenda, una splendida location in Corso Magenta, e uno showcooking a cura della chef Vanessa Giorgia Viscardi che ha preparato un piatto tipico (ma totalmente rivisitato) per farci indovinare la destinazione Numero Uno. Non è stato facile perché per la preparazione dell’hamburger, in versione vegetariana, Viscardi ha scelto ingredienti non usuali, come ad esempio gli edamame, proprio per rendere la soluzione meno scontata. Ma tant’è New York è sempre New York, e resta in cima ai desideri degli italiani, e per gli addetti ai lavori non è stato difficile arrivare alla soluzione…

Meno scontata la vittoria tra le città italiane: i nostri connazionali, ma anche gli stranieri, hanno cliccato al primo posto Milano, che ha superato nell’ordine Roma e Catania, per continuare con Palermo, Venezia, Napoli, Cagliari, Torino, Lamezia Terme e Lampedusa. Tre dunque le città in Sicilia, che negli ultimi tempi è una delle regioni italiane più ricercate.

Un cocktail a base di frutto della passione fa scoprire le destinazioni più tendenza per il 2019, quelle che mostrano il trend di crescita più alto rispetto all’anno precedente per la clientela italiana. In testa due isole dei Caraibi francesi, Martinica e Guadalupa, ma nella top ten si ri-trovano Paesi dell’area Mediterranea e del Medio Oriente come Giordania, Turchia, Egitto, Marocco e Israele, il che non può che fare piacere, cui si inframmezzano Puerto Rico, Nuova Zelanda e Nepal.

 

Cristina Oliosi, spokesperson per momondo.it, afferma: “Prima di iniziare un nuovo anno è sempre utile e curioso fare un bilancio sui trend di viaggio che hanno spinto le persone a partire. Mentre destinazioni come New York, Londra o Parigi rappresentano un evergreen e si presentano regolarmente nelle classifiche di popolarità, possiamo vedere che gli italiani si stanno spingendo sempre più spesso alla scoperta dell’Asia e per il 2019 guardano con estremo interesse a un viaggio nei paradisi caraibici o alla riscoperta di culture tra le più antiche del mondo. Per aiutare gli utenti a realizzare i propri viaggi dei sogni, momondo è impegnata con i suoi esperti a sviluppare contenuti e funzionalità che li ispirino e li aiutino a diventare il miglior agente di viaggi personale”.

Autore

  • Roberta F. Nicosia

    Laureata in Geografia, giramondo e appassionata di fotografia, Roberta F. Nicosia parla quattro lingue ed è la nostra inviata speciale. A dieci anni, complice la copia di National Geographic che ogni mese trovava sulla scrivania e i filmini Super8 del papà, sapeva già dove erano il Borobudur, Borocay o Ushuaia e sognava di fare il reporter. Sono suoi quasi tutti gli articoli sulle destinazioni e le foto apparsi sul nostro Magazine. Dopo una parentesi con ruoli manageriali nel campo della comunicazione e dell’advertising, si è dedicata alla sua vera passione e negli ultimi vent’anni ha collaborato con riviste leisure come Panorama Travel, D di Repubblica, AD, specializzandosi poi nel MICE con reportage di viaggio, articoli su linee aeree e hotellerie. È stata caporedattore e direttore di diverse riviste di questo settore, e ha pubblicato una trentina di Guide Incentive con la collaborazione degli Enti del Turismo italiani.

    Visualizza tutti gli articoli

Autore

  • Roberta F. Nicosia

    Laureata in Geografia, giramondo e appassionata di fotografia, Roberta F. Nicosia parla quattro lingue ed è la nostra inviata speciale. A dieci anni, complice la copia di National Geographic che ogni mese trovava sulla scrivania e i filmini Super8 del papà, sapeva già dove erano il Borobudur, Borocay o Ushuaia e sognava di fare il reporter. Sono suoi quasi tutti gli articoli sulle destinazioni e le foto apparsi sul nostro Magazine. Dopo una parentesi con ruoli manageriali nel campo della comunicazione e dell’advertising, si è dedicata alla sua vera passione e negli ultimi vent’anni ha collaborato con riviste leisure come Panorama Travel, D di Repubblica, AD, specializzandosi poi nel MICE con reportage di viaggio, articoli su linee aeree e hotellerie. È stata caporedattore e direttore di diverse riviste di questo settore, e ha pubblicato una trentina di Guide Incentive con la collaborazione degli Enti del Turismo italiani.

    Visualizza tutti gli articoli
Condividi: