Il Convention Bureau di Colonia ha reso noto uno studio che calcola l’impatto economico degli eventi business sulla città tedesca. Secondo i dati raccolti, provenienti dagli oltre 35mila eventi annuali in 170 location della città, il mercato degli eventi porta circa 1,3 miliardi di euro al prodotto interno lordo tedesco di cui il 45% (720 milioni di euro) resta alla città di Colonia.

Lo studio considera le spese di partecipanti, organizzatori ed espositori e calcola che i primi spendono nella città di Colonia 557 milioni di euro all’anno (poco meno di 290 euro a testa). Il 64,5% dei partecipanti si ferma per la giornata mentre il 35,5% pernotta.

Gli espositori invece investono circa 479,5 milioni di euro all’anno per presentarsi negli eventi e nelle fiere associate a meeting e congressi. Gli organizzatori, infine sostengono costi per 263,6 milioni di euro per spese quali l’affitto degli spazi, il catering, l’attrezzatura tecnica e il personale.

A Colonia la maggior parte dei meeting sono tenuti in hotel con sale congressi (il 37%) seguite per il 33% dai centri congressi e il 30% in altri tipi di venue. Una situazione molto più variegata rispetto all’Italia dove predominano nettamente gli hotel.

La meeting industry della città tedesca, infine, dà lavoro a 8056 persone e genera un’entrata di 88,3 milioni di euro in tasse per l’erario tedesco.

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

Condividi: