Fiere, eventi, congressi: lo stop, poi una lieve ripresa e ancora pausa. L’anno più sofferto per gli eventi aziendali volge al termine e si guarda al 2021: si programma con cauto ottimismo, ma la voglia di ricominciare c’è. La pandemia ha portato le aziende a spingere l’acceleratore sullo smart working, fino a non troppo tempo fa considerato avanguardistico, se non addirittura un privilegio. Oggi è la prassi e forse è il futuro.
Lavorare da dove si desidera, non per forza da casa: in fondo ciò che serve è un computer con una connessione a internet.
Un’idea è quella nata in casa MSC Crociere, ovvero rendere la nave un posto adatto ai viaggiatori business. E se si aggiunge un pizzico di svago, ecco il connubio perfetto per godersi una crociera. Del resto, chi non ha sognato – almeno una volta nella vita – un ufficio vista mare?

Smartworking@sea

Si chiama Smartworking@sea, l’iniziativa di MSC Crociere vuole promuovere un modo di lavorare nuovo in un contesto unico come quello di MSC Grandiosa e MSC Magnifica. Un’esperienza in giro per il Mediterraneo: durante la navigazione si potrà partecipare ai meeting e gestire le proprie e-mail usufruendo del pacchetto ‘Browse and Stream’ con internet illimitato. Indispensabile, dato che in navigazione non è possibile collegarsi con la propria connessione mobile: il collegamento diventa satellitare con costi non sostenibili.
Grazie al pacchetto all inclusive, invece, ci si potrà immergere in un’atmosfera di vera vacanza godendo di tutti i servizi di bordo coniugando vita privata e professionale. Un ambiente sicuro grazie al protocollo anti-Covid messo in atto dalla compagnia e un itinerario da 4 a 10 notti per scoprire un modo flessibile e ‘cool’ di intendere il lavoro.

La crociera per il business

Non solo freelance. La serenità che si respira tra i ponti rappresenta un’opportunità per le aziende che potrebbero scegliere la nave come sede per organizzare riunioni importanti o viaggi incentive o per la formazione. “Stiamo proponendo la nostra offerta in maniera molto forte anche sul segmento MICE”, sottolinea Leonardo Massa, country manager Italia di MSC Crociere. “Vi sono alcune aziende che, per esempio, hanno già programmato i loro eventi a bordo delle nostre navi all’inizio del 2021”. Una zona verde, insomma, ideale per non fermarsi, quel turismo bleisure che attualmente non può essere vissuto altrove. Le misure pre-imbarco rendono la crociera un ambiente controllato dove poter trascorrere le giornate in una sorta di normalità, seppur attenendosi a regole ben precise come l’obbligo di indossare la mascherina e disinfettare frequentemente le mani.
Il domani? Con il pc su una scrivania che guarda l’orizzonte, magari davanti a un tramonto infuocato sul blu delle onde e con le note di un pianoforte che suona in distanza.

Articolo e Foto di Ginevra Aprile

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *