La crisi ha messo a dura prova il settore turistico, ma ci sono aziende che ancora ci credono, come Travelbuy, azienda romana che ha deciso di donare mille euro a ognuno dei propri 12 dipendenti per ringraziarli del proprio impegno.
“Siamo nel pieno di una crisi mai vissuta prima, iniziata a marzo e ancora nel pieno del suo svolgimento. Eppure, ogni mattina, ogni dipendente dell’azienda si è reso disponibile a lavorare come sempre, come se niente fosse successo, come se ancora stesse percependo il suo solito stipendio. Abbiamo trascorso giornate di depressione, in ufficio ci guardavamo in faccia tentando di far finta di niente. Come se niente fosse successo, appunto. Invece no, il calo di fatturato supera i dieci milioni di euro e quando i numeri crollavano, sono stati i dipendenti e i collaboratori a infondere fiducia, per crederci ancora, per andare avanti”.
Alfredo Vassalluzzo, alla guida di Travelbuy Italia dal 2008, così si esprime, non senza emozione, ricordando i mesi più bui di una crisi che ancora oggi, quasi a Natale, è nel pieno del suo svolgimento.

Travelbuy, che aggrega un centinaio di agenzie di viaggi, dislocate in tutta Italia, ha fatto del rapporto umano il suo credo e ha superato vari momenti di difficoltà dettati dal mercato ma sicuramente nessuno come questo. Eppure, proprio grazie al legame esistente tra lavoratori e governance, tutto sembra più superabile

Il settore turistico è completamente fermo ma si prevede una ripresa abbastanza rapida degli spostamenti, sia per lavoro che per vacanza e questo infonde fiducia anche se non si può gridare al miracolo e ci vorrà tempo, perseveranza e impegno per ristornare ai vertici del 2019.
“Sono consapevole che oggi” continua Vassalluzzo “con mille euro ci si fa poco quando non si percepisce stipendio da marzo, però il mio vuole essere un messaggio forte, per dire che insieme ce la possiamo fare, che insieme, come sempre è accaduto, riusciamo a realizzare cose importanti. Ho cercato sempre di venire incontro alle necessità dei dipendenti, da noi non esiste il badge, i permessi vengono sempre concessi quando servono, per le ferie ci si mette tutti d’accordo, non si guarda l’orologio, né in entrata né in uscita, ogni dipendente sa perfettamente cosa deve fare e come, non c’è bisogno della mia presenza, e non c’è mai stato bisogno del mio controllo. I nostri clienti, i titolari delle nostre agenzie, ci chiamano quando serve, a qualunque orario, noi esistiamo grazie a loro ed è giusto che loro possano contare sempre sulla nostra presenza”.
Progetti per il futuro?
“Tornare a lavorare col sorriso di sempre” conclude Vassalluzzo, sorridendo anche lui.

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *