Peter Kern CEO Expedia

Si basa su tre pilastri la nuova strategia del gruppo Expedia per ridefinire il proprio posizionamento nel mondo del travel: una nuova piattaforma tecnologica, che è stata chiamata Expedia Group Open World, un nuovo modello di marketplace che ricompensa i partner che foniscono grandi esperienze di viaggio, e una maggiore focalizzazione nello sviluppo di tecnologia per migliorare l’esperienza di prenotazione, fornendo l’informazione giusta al momento giusto. Tutte le novità sono state presentate all’evento annuale del gruppo, EXPLORE 22, in corso all’Aria Resort & Casino di Las Vegas, in presenza dopo due anni di stop.
Peter Kern, CEO di Expedia, ha esordito: “Non siamo più il gruppo Expedia che eravamo due anni fa: abbiamo passato questo periodo reimmaginando il nostro potenziale e decidendo che era il momento per un sempre più sentito cambiamento. Rispetto a un mercato che si standardizza sul prezzo, noi immaginiamo un mondo dove ai viaggiatori viene offerta la migliore opzione possibile per le loro necessità, con trasparenza rispetto al valore e alle aspettative generate. E siamo entusiasti di condividere come stiamo portando questa visione nella realtà”.

Expedia Group Open World: la nuova piattaforma tecnologica

La nuova piattaforma tecnologica è stata creata per aziende partner di tutte le dimensioni per permettere loro di fornire e configurare i prodotti e i servizi necessari per avere successo nell’ecosistema del travel. Expedia Group Open World si propone come una piattaforma focalizzata sull’obiettivo di fornire un ambiente che ognuno possa usare per accelerare, incrementare o anche semplicimente entrare nel business dei viaggi. E lo fa mettendo a disposizione una suite di ecommerce completa con moduli per ogni tipo di servizio che è necessario fornire nel vendere un’esperienza di viaggio. Machine learning e intelligenza artificiale sono alla base di questo nuovo progetto che permetterà alle aziende partner di avere soluzioni basate sulle proprie necessità e scelte di servizi su misura per i propri clienti. Al crescere dei contenuti la piattaforma acquisirà maggiore maturità e diventerà un posto dove sviluppatori, marketer, data scientist, imprenditori e altri stakeholder del travel potranno ideare nuovi modi per incoraggiare e permettere alla gente di viaggiare.

“Se vuoi far parte del travel business – ha aggiunto Kern – Open World è la piattaforma che può aiutarti ad avere successo, che tu sia una banca con programma fedeltà, una compagnia aerea che vuole incrementare la sua offerta, un agente di viaggio specializzato su nicchie specifiche di viaggiatori, o un influencer che aiuta il mondo a sognare la sua prossima destinazione su Tik Tok. La nostra piattaforma, combinata con le altre novità annunciate oggi, è costruita sul nostro desiderio di mettere i viaggiatori al primo posto, perchè crediamo che quando il viaggiatore è soddisfatto, vinciamo tutti”

Una nuovo sistema di fidelizzazione per i partner del Marketplace, basato sulla Travel Experience

Expedia ha anche annunciato un marketplace completamente ridisegnato che pone l’esperienza di viaggio come valore principale. Utilizzando un algoritmo che tiene conto di un largo numero di segnali quali le recensioni di viaggio, le interazioni con il customer service e molto altro, ogni stuttura ricettiva riceverà un nuovo punteggio basato sulla Guest Experience. Questo punteggio, il Guest Experience Score, influirà direttamente sui risultati di ricerca e cambierà l’importanza dei diversi fattori che portano visibilità sul marketplace del gruppo Expedia.

Tutte le strutture partner di Expedia riceveranno statistiche personalizzate e raccomandazioni a compiere attività che permettano di migliorare il proprio punteggio della Guest Experience in linea con quelle che sono le aspettative del viaggiatore. Quindi chi fornirà migliori esperienze sarà più in alto nella ricerca e riceverà di conseguenza più prenotazioni. Ci sarà anche una vista di ricerca con le migliori esperienze di viaggio in una certa destinazione. Dando più visibilità a chi fornisce migliori esperienze Expedia punta a creare maggiori connessioni tra fornitori e viaggiatori e una maggiore fedeltà a lungo termine dei turisti. Gli hotel partner possono già vedere il loro Guest Experience Score di partenza facendo login in Expedia Group Partner Central. Il punteggio non sarà però subito visibile ai viaggiatori: questo avverrà nei prossimi mesi con un progressivo piano di rollout che inizierà in estate e si protrarrà fino alla fine dell’anno.

Spiega Ariane Gorin, presidente di Expedia for Business: “Stiamo ridisegnando il nostro marketplace attorno all’esperienza del viaggiatore. I viaggiatori infatti cercano la migliore esperienza possibile a tutti i livelli di prezzo e a tutti i livelli di valutazione in termini di “stelle”. Per questo abbiamo ideato questo nuovo marketplace che premierà chi mette l’esperienza di viaggio al primo posto, soddisfacendo le aspettative che vengono promesse. Il nostro obiettivo è di costruire la credibilità nei confronti dei viaggiatori e lo realizziamo facendo in modo che loro abbiano grandi esperienze e i partner siano ricompensati per fornirle”.

3 nuove funzioni di viaggio per costruire fiducia e trasparenza

Trip boards, Smart shopping e Price Tracking sono le 3 nuove funzioni pensate per creare un clima di maggiore fiducia in chi acquista viaggi e prenota esperienze.
Le Trip Boards (Tavole di viaggio) sono già un prodotto di successo in Vrbo e saranno implementate in estate su Expedia: si tratta di un raccoglitore di tutte le informazioni relative al viaggio: alloggio, volo, attività, etc. che consente un maggiore livello di pianificazione del viaggio, dando la possibilità al viaggiatore di salvare, prenotare e aggiungere nuovi elementi al viaggio.
Lo Smart shopping (Acquisti intelligenti) è una funzionalità che rende più facile per i viaggiatori confrontare e scegliere tra offerte con molti elementi da confrontare in un unico posto. Per gli hotel, ad esempio, questo include gli attributi della camera, la categoria, le opportunità di upgrade. Per i voli questo vuol dire mostrare con più approfpondimento gli orari, gli stopover, la scelta dei posti e i bagagli inclusi. Queste funzioni dunque aggiungono molta più trasparenza in fase di acquisto, mentre i partner hanno l’opportunità di mostrare maggiori opportunità di revenue. Lo Smart Shopping è già online per gli hotel e lo sarà presto per i voli.
Proprio per i voli Price tracking (Monitoraggio dei prezzi) mostrerà i trend passati e predirrà le variazioni future di prezzo. Questo permetterà ai viaggiatori di vedere come il costo del proprio volo potrebbe cambiare, riducendo lo stress della scelta e permettendo di prenotare con fiducia al momento giusto. Questo in previsione incoraggerà a far prenotare voli che in altri casi, con maggiore aleatorietà, non verrebbero prenotati. Le funzioni di Price Tracking sono ora disponibili sull’app di Expedia negli USA, e solo per i voli. Presto sarà estesa ai voli nelle app Expedia nel resto del mondo, nonché agli hotel entro la fine del 2022.

Un nuovo programma fedeltà unificato: One Key

Expedia ha infine confermato le news su un nuovo programma fedeltà che unifica i precedenti 4 loyalty program. Il nuovo programma fedeltà si chiamerà “One Key” e consentirà di ottenere punti dai servizi di tutti i brand del gruppo Expedia quali Expedia, Vrbo, Hotels.com e qualunque altro prodotto travel venduto dal gruppo. Il lancio di One Key è previsto per il 2023.

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

Condividi:
Un pensiero su “Nuova piattaforma e punteggio per gli hotel: il gruppo Expedia svela la nuova strategia per premiare la “travel experience””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *