Ras Al Khaimah Tourism Development Authority (RAKTDA) e Oman Tourism Development Company (OMRAN Group) hanno sottoscritto un Memorandum of Understanding presso il World Travel Market. L’accordo prevede una collaborazione mirata a promuovere sinergicamente le iniziative di marketing e la promozione turistica tra il Governatorato del Musandam, nel Sultanato dell’Oman, e l’Emirato di Ras Al Khaimah, negli Emirati Arabi Uniti.
Il CEO di RAKTDA, Raki Phillips, e il CEO di OMRAN Group, il Dr. Hashil Obaid Al Mahrouqi, hanno formalizzato l’accordo durante una cerimonia nella capitale britannica.
L’intesa rappresenta la piattaforma ufficiale per la collaborazione tra le due destinazioni, con l’obiettivo di attrarre un maggior numero di visitatori internazionali e posizionare Ras Al Khaimah e Musandam come mete turistiche globali leader in Medio Oriente. Il documento prevede la cooperazione per ottimizzare la visita alle due destinazioni in un unico viaggio, capitalizzando sul breve tragitto di soli 90 minuti in auto e sui maestosi monti Hajar condivisi.

Il protocollo d’intesa stabilisce un quadro per una maggiore cooperazione e dialogo sulle iniziative di marketing, inclusa la facilitazione dell’accesso ai trasporti tra Musandam e Ras Al Khaimah, lo sviluppo di disposizioni favorevoli in materia di visti per i viaggiatori internazionali e l’introduzione di pacchetti turistici e offerte.

Raki Phillips, CEO di RAKTDA, ha sottolineato l’importanza di questa collaborazione e l’entusiasmo nell’affrontare attività promozionali trasversali che metteranno in evidenza le offerte turistiche distintive delle due destinazioni.

Hashil Obaid Al Mahrouqi, CEO di OMRAN Group, ha sottolineato il ruolo fondamentale delle autorità turistiche nella valorizzazione delle risorse naturali e del patrimonio culturale. La collaborazione mira a creare esperienze distintive per i viaggiatori globali, consolidando l’attrattiva della regione.

Entrambe le destinazioni possiedono un notevole patrimonio storico-culturale, con siti archeologici e tradizioni culturali da preservare. Il MoU prevede iniziative per attirare i visitatori internazionali in questi siti, contribuendo a conservare la bellezza naturale e le tradizioni culturali di entrambe le destinazioni.

Le due destinazioni vantano straordinarie risorse naturali, tra cui le maestose montagne dell’Hajar e gli splendidi fiordi del Musandam. La loro posizione geografica lungo le coste incontaminate del Golfo Arabico e del Mare dell’Oman offre opportunità uniche per esperienze acquatiche, dalla subacquea ai tour in kayak. La partnership mira anche a consolidare il ruolo di Ras Al Khaimah e Musandam come leader nel mercato globale del turismo outdoor, sfruttando le attività offerte, come la zipline su Jebel Jais e la zipline sull’acqua più lunga al mondo a Musandam.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *