Apre il terzo aeroporto di Varsavia: dal 28 aprile 2023 sarà infatti operativo il nuovo scalo di Varsavia-Radom, che vedrà il rilancio, sempre da fine aprile, dei collegamenti diretti di LOT con Roma, che ritornano dopo 5 anni, così da promuovere la cooperazione turistica italo-polacca, andando a supportare sia chi sta già programmando, sia chi intende pianificare la Polonia nella prossima stagione.

Il nuovo aeroporto dista circa 100 chilometri a sud dal centro di Varsavia, circa un’ora e un quarto in Shuttle Bus. mConosciuto in passato come Radom-Sadków Airport, dopo la chiusura ad inizio 2019 e la demolizione del terminal esistente, questo scalo civile e militare tornerà a risplendere da fine aprile 2023. Pawel Kranc, Managment Bureau Director di Polish Airports (PPL), società che dal 2018 gestisce Varsavia-Radom, si dichiara “entusiasta e ottimista per l’apertura del nuovo scalo che permetterà di promuovere lo sviluppo e la cooperazione turistica italo-polacca ed ampliare il flusso in arrivo verso la Polonia. Siamo al contempo assolutamente disponibili a cooperare con gli operatori italiani e con le agenzie di viaggio offrendo loro free shuttle bus per i gruppi in arrivo a Varsavia-Radom, favorendoli nell’organizzazione dei servizi a terra e degli spostamenti da e per l’aeroporto”.

L’aeroporto non appare vicinissimo ma rappresenta comunque un’opportunità in più per decongestionare gli altri due aeroporti della capitale e per avere più opportunità di raggiungere una città che si sta imponendo all’attenzione del pubblico europeo come una smart city, giovane e molto vivace, scelta spesso come sede di eventi. Il MICE è infatti in forte sviluppo nel Paese e per ICCA la Polonia è al 18esimo posto nel destination performance index.
Varsavia ha infatti una ricettività invidiabile, con 771 strutture ricettive e oltre 50mila posti letto con una tariffa media di 75 euro a notte per una doppia. E molte sono le nuove aperture in programma: tra queste il NYX Hotel, il Verte nella città vecchia e Golden Tulip Residences. La capitale inoltre ha un’esperienza nell’organizzazione di eventi su larga scala, da EURO 2012, al Climate Change Conference COP-19 nel 2013 al Vertice NATO nel 2016 e, solo nel 2022 ha ospitato oltre 9.00 eventi e conferenze per un totale complessivo di oltre 1.200.000 partecipanti.

L’Italia è il quarto paese tra quelli che investono di più in Polonia e i flussi turistici dall’Italia sono quasi ai livelli del 2019, forse pesa nella scelta dei turisti nostrani la maggiore vicinanza al conflitto Russo-Ucraino, una percezione che non è invece così determinante nel resto del continente. L’86% del turismo incoming in Polonia proviene infatti dall’Unione Europea grazie alla fitta rete di collegamenti esistenti. Oltre a quelli per Varsavia, negli ultimi mesi sono stati attivati nuovi voli per città come Lublino e Danzica.

“Nel 2022 è stato registrato un aumento del 77% di presenze turistiche dall’Italia rispetto al 2021, non siamo ancora ai livelli del 2019, ma ci stiamo avvicinando. Promuoviamo la Polonia e Varsavia come una destinazione sicura, membro della Ue e della Nato. Negli ultimi 25anni non si è registrato alcun incidente relativo alla sicurezza nazionale – afferma Barbara Minczewa, direttrice dell’Ente del Turismo polacco in Italia. – La nostra forza sta nei numerosi collegamenti aerei che permettono a molti italiani di raggiungere il nostro paese facilmente in ogni stagione dell’anno e il nuovo aeroporto Varsavia-Radom va a favorire ulteriormente la possibilità anche per gli italiani del centro-sud Italia di raggiungere il nostro paese da Roma con voli diretti e organizzare long weekend, ponti di primavera o soggiorni di più giorni”

Da sottolineare, infine, che il nuovo collegamento e – in generale – l’ampliamento degli operativi della compagnia LOT, è uno dei primi passi che vengono effettuati dall’Ente per ricostruire l’offerta polacca nel turismo organizzato e, come emerso durante l’incontro, sia l’Ente che Aeroporti Polacchi che la compagnia LOT sono aperti e disponibili alla cooperazione con TO, agenti di viaggio e DMC.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *