Con la ripresa del turismo post pandemia, sette professionisti del mondo travel ed ex colleghi di lavoro maturano coraggiosamente la decisione di unire le forze per realizzare “da zero” un nuovo progetto innovativo e integrato nel mondo del turismo. Così Stefania Buonavita, Paolo Donzelli, Elisa Remigi, Roberto Silvestrini, Enrico Spagnolo, Milena Stucchi e Paolo Tuccitto, di classi d’età e origini eterogenee (dal 1971 al 1992, da Torino a Enna, passando per Milano, Parma e Roma) costituiscono MOVE, acronimo di Mobilità, Ospitalità, Viaggi ed Esperienza, un nuovo format del settore turistico per chi desidera vivere viaggi ed esperienze esclusive, create su misura, nell’ambito dello sport, dell’arte, della cultura, dell’enogastronomia e della natura.

Un progetto che dopo otto mesi di attività ha già dei numeri interessanti: oltre 8 milioni di euro di volumi generati, 8.300 clienti, più di 200 esperienze di viaggio organizzate, una rete di circa 500 partner, tra operatori turistici, catene alberghiere, compagnie aeree, marittime e di autonoleggio, professionisti di varie discipline, enti pubblici e privati, organizzazioni no-profit, 22 persone nell’organico, tra soci partner, dipendenti, ambassador e associati in partecipazione e 9 strutture MOVE che includono la sede commerciale di Milano, 7 Store (di cui 4 in Lombardia a Gallarate, Lecco, Oggiono e Peschiera Borromeo e gli altri in Piemonte a Torino, in Veneto a Padova, in Puglia a Triggiano) e un ufficio in Svizzera, a Chiasso. 

Da quest’anno, per consolidare ufficialmente e con forza la mission dei soci partner di dar vita a una realtà che proponga il turismo in una chiave innovativa, rispettosa e inclusiva, fondata sulle emozioni delle persone, sulla valorizzazione dei territori e delle tradizioni e sulla solidarietà, MOVE Srl si è trasformata in Società Benefit e può così rendere concreta e trasparente la volontà di integrare nel proprio oggetto sociale, oltre agli obiettivi di profitto, lo scopo di avere un impatto positivo su persone, comunità, territori e ambiente, beni e attività culturali e sociali, enti, associazioni e stakeholder. I sette soci hanno individuato una realtà onlus, la Fondazione Arché, che si occupa di accogliere donne con bambini in condizioni di disagio economico e sociale e – grazie a questa partnership – intendono offrire loro la possibilità di trascorrere qualche giorno di vacanza in ambienti diversi dalla comunità per farli distrarre, rilassare ed evadere dal contesto del quotidiano.

Paolo Tuccitto

“L’idea di mettersi in gioco in prima persona, la sfida di percorrere un sentiero non ancora tracciato e la volontà di creare, con passione e dedizione, esperienze che restino nel cuore dei nostri clienti sono le leve che, unite al forte e coinvolgente obiettivo di dedicare una parte importante del tempo e degli utili a iniziative solidali, hanno spinto ognuno di noi, con la propria storia e le proprie aspirazioni, nel progetto MOVE”, spiega Paolo Tuccitto

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *