Volotea inaugura la nuova base a Napoli

L’avevano annunciato ad Ottobre. La pandemia da Covid19 aveva minato la realizzazione. È diventata realtà, nonostante il lockdown che ha visto l’intera flotta ferma a terra. Volotea, compagnia low-cost, dal 3 Luglio, ha base a Napoli con due Airbus A319 basati a Capodichino dove troveranno impiego 48 unità e da cui si volerà per 17 destinazioni, tra cui le isole greche.

Per Volotea, ancor prima di diventare base, lo scalo campano era il primo aereoporto in Italia e il secondo all’interno di tutto il network della compagnia aerea, per volume di biglietti disponibili.

Napoli è la sesta base per la compagnia spagnola che collega tra loro città di piccole dimensioni a capitali europee, rafforzando così l’offerta domestica, ‘consumer’, che la compagnia offre. Le 17 destinazioni che vedono Napoli come base sono 9 in Italia e 8 all’estero, tra cui le isole greche.

Le rotte
Napoli – Catania (fino a 11 voli a settimana)
Napoli – Genova (fino a 5 voli a settimana)
Napoli – Torino (2 voli a settimana)
Napoli – Trieste (2 voli a settimana fino al 31 agosto. Dal 1° settembre fino a 6 voli a settimana)
Napoli – Verona (2 voli a settimana fino al 31 agosto. Dal 1° settembre fino a 6 voli a settimana)
Napoli – Olbia (fino a 7 voli a settimana).
Estate 2020
Napoli – Alghero (nuova destinazione con 2 voli a settimana)
Napoli – Cagliari (6 voli a settimana)
Napoli – Palermo (fino a 2 voli al giorno a setttimana)
Estero: Grecia
Napoli – Mykonos (fino a 5 voli a settimana)
Napoli – Santorini (fino a 4 voli a settimana)
Napoli – Heraklion, Skiantos, Zante (fino a 3 voli a settimana)
Napoli – Rodi (fino a 2 voli a settimana)
Napoli – Cefalonia e Prevenza Lefkada (1 frequenza a settimana)

La base di Napoli come leva strategica per il Mediterraneo

“Noi abbiamo, come sede aereoportuale, il diritto primario alla mobilità: fare viaggiare le persone e poi anche una funzione sociale di reddito e lavoro della città di Napoli in Campania. Minore produzione di ricchezza, minore opportunità di lavoro c’è stato durante il periodo della pandemia. Siamo certificati ai massimi livelli sia per emissioni e rumori nonostante l’aumento dei voli e stiamo bene all’interno di tutte le norme internazionali” precisa Roberto Barbieri, Amministratore Delegato di GESAC e continua: “L’inaugurazione di una base è uno dei momenti più significativi per un aeroporto e in questo periodo lo è ancora di più. Nella delicata e complessa fase della ripartenza, Volotea si conferma un partner strategico e primo vettore a Napoli per numero di destinazioni nazionali e isole greche. Questa operazione risponde ai nostri principali obiettivi: ripristinare la connettività, contribuire alla ripresa della filiera turistica, generare posti di lavoro e stimolare l’economia che gravita sullo scalo partenopeo. Siamo pronti ad accogliere i passeggeri con misure di sicurezza sanitarie innovative e a misura di passeggero sfruttando le tecnologie più avanzate presenti sul mercato”.

Una progettualità, quella di Volotea e di Gesac che rischiava di non andare in porto per il 2020 ma che è il frutto di una importante e solida collaborazione così come precisa Margherita Chiaramonte, Direttore Sviluppo Business Aviation di GESAC: “La partnership forte con Volotea ci ha permesso di confermare l’inaugurazione in questo momento delicato“.

Dello stesso avviso è la Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy  & Southeastern Europe di Volotea: “Sono anni che lavoriamo a questo progetto di aprire base a Capodichino. Abbiamo tenuto la flotta a terra per tre mesi ed è stato un momento complicato e nonostante ciò abbiamo deciso di continuare nel progetto: abbiamo due aereomobili basati a Napoli e diamo lavoro ad altre 50 persone allo scalo napoletano con una promozione di 9 euro a tratta tasse aereoportuali incluse. Garantiamo tutte le misure di sicurezza dove è necessario volare con la mascherina e, a bordo, i filtri epac che garantiscono circolo dell’aria ogni tre minuti”.

Non si fa attendere durante l’inaugurazione della nuova base il commento del founder Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea: ”Con l’apertura della base napoletana, in questo periodo, avviamo un processo per il futuro” e aggiunge: “Dopo questi ultimi mesi, così impegnativi, l’inaugurazione della nostra sesta base italiana acquista un valore simbolico molto importante: confermiamo il nostro impegno nel sostenere il tessuto economico campano e, allo stesso tempo, la ripartenza dell’intero comparto turistico italiano. L’avvio ufficiale delle attività della nuova base a Napoli, oltre a comportare un consolidamento delle nostre rotte in partenza verso alcune delle più importanti destinazioni nazionali, prevede la creazione di circa 48 nuovi posti di lavoro diretti. Grazie, inoltre, al consolidamento delle misure igieniche e dei protocolli di sicurezza adottati in tutte le fasi del viaggio, siamo in grado di garantire voli ancora più sicuri e puliti, offrendo un ambiente salubre a tutela della salute di passeggeri ed equipaggi. A nome di tutta Volotea, vorrei ringraziare le autorità locali e il management GESAC per il loro supporto”.

La promozione e Offerta

Voli a 9 euro e per coloro che prenotano la loro vacanza entro il 31 Luglio Luglio 2020 viene data gratuitamente la possibilità di effettuare tutti i cambi necessari senza pagare la penale (Flex)

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *